La luce giusta che deve stare accesa tutta la notte

716

di Massimo Nardin

Un impianto illuminotecnico funzionale e decorativo per valorizzare l’ambiente esterno di una villa

Faretti a bassissimo consumo che sparano luce dal basso verso l’alto, lampade a muro che diffondono un raggio bianco orientato a cono per illuminare ogni angolo del vialetto che conduce all’ingresso dell’abitazione. Ha pensato ad ogni esigenza funzionale e ad ogni particolare estetico della villa di proprietà di un geometra, il progetto e l’impianto illuminotecnico – ancora in fase di ultimazione – che sta seguendo e realizzando la Divisione Lighting di Treviglio (Bergamo) della ditta Barcella Elettroforniture Spa di Azzano San Paolo (Bg). L’iter progettuale che ha portato alla realizzazione del progetto è messo in luce attraverso il rendering realizzato dal progettista della Divisione Lighting, Alan Passoni, il quale è stato contattato da un installatore, Marco Cervi, della ditta Cervi Elettrica, per avere la disponibilità ad effettuare un sopralluogo illuminotecnico con l’obiettivo di creare un particolare impianto di illuminazione installato in alcuni punti esterni strategici di una villa di proprietà del geometra Ivano Libretti, titolare dell’impresa di costruzione di case Studio Libretti di Casirate D’Adda.

Il sopralluogo e la trasformazione del progetto in rendering

Effettuando un unico sopralluogo, e parlando direttamente con il proprietario, il progettista Passoni si è reso conto della tipologia di illuminazione che desiderava il cliente: doveva assolutamente rispondere a un doppio desiderio di funzionalità mirata nei passaggi perimetrali della casa, e di decoratività per valorizzare i particolari architettonici della costruzione. Come sottolinea lo stesso Alan Passoni, “Grazie alla disponibilità del proprietario, e facilitato dal fatto che disponendo di uno studio di progettazione poteva fornirmi tutti i file necessari, mi sono fatto mandare i file in formato DWG e i file in 3D della villa per poter sviluppare dei rendering progettuali il più possibile veritieri”. Una volta presentate le diverse fasi dei rendering, il cliente ha espresso il proprio parere positivo complimentandosi sul risultato finale di queste prospettive realizzative ricevute, in quanto corrispondevano a ciò che desiderava inizialmente. Per quanto riguarda la scelta dei prodotti, il cliente ha lasciato carta bianca: per lui la cosa fondamentale era utilizzare prodotti a risparmio energetico in quanto la sua volontà era di poterli lasciare accesi tutta la notte.

La ricerca di simmetria estetica fra le pareti della villa

Entrando nel dettaglio del progetto, le zone di passaggio sono state illuminate con faretti a led da incasso della ditta Altatensione, modello 136R, per creare sia un effetto scenografico sulle pareti che un’illuminazione di base funzionale tramite la riflessione stessa delle pareti. La zona ingresso è stata marcata con l’utilizzo di un incasso a terra lineare fluorescente asimmetrico per valorizzare in maniera il più uniforme possibile la parete in pietra. Per questioni di simmetria estetica, lo stesso effetto è stato riportato sulla parete opposta della villa utilizzando il modello Confine Inox della ditta Ghidini Illuminazione. I particolari verticali della villa, invece, sono stati messi in evidenza con proiettori a led sugli spigoli con fascio strettissimo (la scelta del led è fondamentale ove la manutenzione risulti difficoltosa), anche questi della ditta Ghidini Illuminazione. Il modello utilizzato in questo caso è il Mughetto System. Nei punti della zona veranda frontale alla cucina, infine, dove esisteva una reale impossibilità ad incassare con la tecnica di installazione solamente a plafone, l’area è stata illuminata con proiettori a led modello Quad della ditta Altatensione.

Che cosa:  Progetto illuminotecnico residenziale per esterno

Dove:  Residenza privata (Casirate d’Adda, BG)

Distributore:   Barcella Elettroforniture (BG)

Installatore:  Marco Cervi (Cervi Elettrica, MI)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here