Primo Piano - Zotup

Un partner per crescere

L’SPD serie LLP 2-10 230 ff 1+1, per la protezione degli impianti di illuminazione stradale a luce LED

L’innovazione continua è il perno della filosofia di ZOTUP, realtà italiana che offre al distributore di materiale elettrico delle opportunità per diventare specialisti di un settore tanto tecnico quanto “critico” come le sovratensioni.

Dopo quattro anni e mezzo di ricerca e sviluppo, con oltre 330 test in laboratorio e 4 brevetti internazionali, l’azienda ha lanciato nel 2016 una nuova tecnologia che “anima” un’intera famiglia di scaricatori – altrimenti detti SPD – in grado di soddisfare diverse esigenze applicative grazie alle proprie caratteristiche peculiari.

Via il fusibile di backup

Nella nuova gamma di SPD ZOTUP, la funzione fusibile è integrata. Questo significa che il fusibile di backup interno o esterno – che normalmente protegge lo scaricatore in caso di corto circuito – non è più necessario con interruttore di rete MCB ≤ 125 A: questi scaricatori hanno infatti un proprio potere d’interruzione e permettendo una riduzione dei tempi di montaggio e di ingombro.

Monitoraggio e manutenzione

Un’ulteriore novità apportata da ZOTUP è la progressione nell’indicatore di performance, infatti l’indicatore progressivo di prestazione fornisce in tempo reale informazioni sullo stato dello scaricatore, consentendo di pianificare la manutenzione. Ogni volta che il dispositivo è sollecitato da una sovratensione di ampiezza tale da ridurne le prestazioni, la finestrella posta sul suo fronte cambia gradualmente colore, passando progressivamente dall’iniziale verde (che significa piene prestazioni) al totalmente giallo (prestazioni minime). Il contatto di segnalazione remota, per gli SPD che ne sono dotati, si attiva al raggiungimento di questa condizione di prestazioni minime: l’allarme è quindi preventivo. Quando l’indicatore è rosso lo scaricatore non è più in grado di proteggere l’impianto e la sostituzione è obbligatoria.

Resistenti ovunque

I nuovi SPD sono utilizzabili in ambienti con elevato tasso di inquinamento conduttivo e temperature elevate, come acciaierie, cementerie, quadri all’aperto d’impianti fotovoltaici o d’illuminazione. Non di rado, tra l’altro, si rileva che gli scaricatori si danneggiano anche in assenza di sovratensioni rendendo scoperto l’impianto senza un’apparente spiegazione logica. La causa di questi danni, talvolta, va ricercata in severe condizioni d’inquinamento conduttivo come un elevato tasso di salinità nelle zone costiere o di umidità. A tal proposito, grazie a un’intensa ricerca sui materiali e al particolare disegno interno, i prodotti ZOTUP soddisfano i requisiti del Pollution Degree 3 e Temperature Extended Range.

Opportunità sul versante LED

Il passaggio dalle fonti luminose tradizionali a quelle di nuova generazione sta facendo emergere un altro problema spesso sottovalutato: i guasti dei circuiti causati da sovratensioni. Nell’illuminazione pubblica, il fenomeno è reso evidente dal fatto che, in molti casi, gli apparecchi di illuminazione distano oltre 30 metri dal quadro elettrico. ZOTUP ha sviluppato soluzioni per gestire le sovratensioni da scarica diretta e quelle indotte, con prodotti che affrontano l’uno, l’altro, oppure entrambi i casi. Un SPD in grado di gestire entrambe le problematiche è utile soprattutto quando mancano informazioni sulla pericolosità elettrica della zona, che spesso viene alimentata da fattori quali il passaggio di una linea ferroviaria, di alta tensione o telefonica. Oltre all’LLP 2/10 progettato specificamente per la protezione d’impianti d’illuminazione stradale a LED – e utilizzabile nelle aree urbane per la protezione da scariche indirette –  è disponibile l’LLP 7/30, utilizzabile in aree extraurbane per la protezione da scariche dirette o ravvicinate. Sempre in tale ambito è consigliabile il dispositivo IL 1/10, limitatore multipolare che si colloca sull’uscita in corrente continua dei driver LED, nelle torri d’illuminazione e anche vicino al pannello dei LED.

Stefania D’Ippolito, responsabile marketing e comunicazione Zotup

Supporto al personale di vendita

L’ambito degli SPD è ostico e complesso e il giusto apparecchio per una situazione specifica non è mai scontato: il team tecnico è preposto a fornire costante supporto e consulenza proprio in quest’ottica. L’azienda italiana ZOTUP non si limita a fornire assistenza telefonica o via e-mail ma, in appoggio alla rete vendita e ai distributori, effettua sopralluoghi sugli impianti fornendo dimensionamenti accurati. Inoltre, essendo alcuni tipi di SPD articoli a basso indice di rotazione, in quanto idonei a situazioni molto specifiche, gli stessi rischiano di essere “dimenticati” dal venditore: per questo, il costante aggiornamento è sicuramente un altro anello della catena che lo collega al fornitore. Un esempio è lo scaricatore con filtro di rete ILF, importantissimo in impianti industriali o datacenter, ma poco venduto al banco nella quotidianità.

Installatori “a scuola”

Il programma ZOTUP ACADEMY si rivolge a tutti coloro che intendono approfondire le proprie conoscenze e competenze: in un’apposita sezione del sito aziendale si ha la possibilità di visionare la lista completa di seminari tecnici programmati ed iscriversi all’incontro prescelto, oppure richiedere l’organizzazione di incontri presso i distributori di materiale elettrico, ai quali parteciperanno installatori, progettisti, oppure la forza vendita interna ed esterna dei distributori stessi. Gli incontri sono finalizzati a trasmettere un insieme di conoscenze necessarie a comprendere l’importanza del tema, il rischio in mancanza di dovute protezioni, gli ingenti danni economici dovuti all’assenza o errato dimensionamento del sistema di SPD e le modalità di selezione del tipo di scaricatore da utilizzare.

Lo scaricatore multipolare per scariche dirette ed indirette con filtro di rete integrato per transienti ad alta frequenza ILF 4P 250 400

 

Tutto in un clic

Cataloghi, brochure, schede e documentazione tecnica in genere è facilmente scaricabile dal sito internet di ZOTUP. Previa registrazione, è possibile accedere a un’area riservata in cui sono presenti informazioni ancora più dettagliate sugli SPD e programmi di supporto alla progettazione. Un servizio di newsletter consente di ricevere aggiornamenti costanti su tutte le iniziative intraprese. L’azienda presidia il web anche tramite forum, blog e attività di social marketing, grazie all’utilizzo di profili aziendali su Facebook, un canale YouTube e Linkedin. Quest’ultimo utilizzato anche per la ricerca di personale come in questo periodo per la selezione di un Export manager.

(intervista e video a cura di Stefano Troilo)

 

Guarda il video!

UN PARTNER CON CUI CRESCERE E SPECIALIZZARSI

Dal 1986, ZOTUP progetta e realizza scaricatori di sovratensione. La sede operativa è a Bergamo, mentre l’unità produttiva dista 60 chilometri dal capoluogo orobico. L’offerta di questi dispositivi, detti anche SPD, spazia tra diverse applicazioni: bassa e media tensione, impianti fotovoltaici, turbine eoliche, illuminazione pubblica (protezione per LED), circuiti di segnale, misura, regolazione trasmissione dati e antenna, impianti ferroviari e di protezione catodica. Un team di esperti ingegneri offre supporto e consulenza per la progettazione e l’identificazione dei prodotti adatti alle specifiche esigenze, anche custom in caso di necessità

 

Il nuovo SPD L 25/100 230 t ff

NUOVO E VERSATILE

Il prodotto di punta di ZOTUP è il nuovo SPD tipo L 25/100 230 t ff codice 215 100, dove la “L” indica la tecnologia a Limitazione, il “25” corrisponde alla corrente impulsiva Iimp (forma d’onda 10/350µs), il “100” corrisponde alla corrente massima di scarica In (forma d’onda 8/20µs), il “230” è il valore della tensione verso terra a cui è soggetto l’SPD, la “t” indica la presenza del contatto di telesegnalazione remota mentre “ff” identifica la famiglia degli SPD con le nuove tecnologie e significa Funzione Fusibile. I campi di applicazione di questo innovativo SPD L25/100 230 t ff sono molteplici, come ad esempio l’installazione nei power center per la protezione di impianti industriali con sistema di distribuzione TN-S  e l’installazione in avanquadro per le protezione di impianti terziari con sistema di distribuzione TT. La versatilità di questo SPD si rispecchia nelle caratteristiche interne le quali permettono di ottenere elevati livelli di protezione verso le apparecchiature, già a partire dai power center. Attualmente la presenza di apparecchiature elettroniche sensibili alle sovratensioni è molto diffusa e tali apparecchiature sono già presenti all’interno dei quadri generali di bassa tensioni e dei power center. Ottenere una protezione efficace, calibrata sulle esigenze di protezione e allo stesso tempo affidabile è un aspetto fondamentale da prendere in considerazione. Le caratteristiche principali dell’ SPD L25/100 230 t ff sono: indicatore di stato a tre livelli colorati con indicazione progressiva della prestazione, “Pollution Degree 3” (inquinamento conduttivo o non conduttivo, che diventa conduttivo in occasione di condensa: può essere riscontrato in luoghi ad elevata presenza di polveri o vapori), Funzione Fusibile Integrata (ff) in caso di guasto in corto circuito dello scaricatore

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.