Data Center Innovation Day 2021

Grande partecipazione al terzo Data Center Innovation Day del 23 giugno 2021, l’evento virtuale dedicato al regno dei dati, delle applicazioni e delle infrastrutture di connessione che fanno girare l’economia organizzato dal Gruppo Tecniche Nuove.

Ha aperto i lavori Dario Colombo, giornalista di 01net con la moderazione della tavola rotonda dal titolo “Cloud Region Italia – Come stiamo creando un sistema cloud nazionale, con quali data center, come gestiamo i dati, come li garantiamo” alla quale hanno partecipato una rosa di autorevoli rappresentanti dell’information technology.

Al panel hanno partecipato rappresentanti dei principali fornitori di tecnologia cloud, per la prima volta attorno allo stesso tavolo per discutere della creazione di un cloud nazionale: Antonio D’Ortenzio di Amazon Web Services, Paolo Spreafico di Google Cloud, Marco Ballan di Ibm, Fausto Massa di Microsoft, Alessandro Talotta di Mix, Andrea Sinopoli di Oracle e Dionigi Faccenda di OVHcloud.

La discussione è iniziata sul ruolo che devono avere i data center per la creazione di un cloud nazionale, per passare a identificare i livelli di performance, sicurezza, interoperabilità, latenza. Un momento di attenzione particolare è stato riservato alla sovranità dei dati: quando è importante e come va resa uno strumento di business. Si è poi discusso del modo in cui andranno utilizzati i data center delle cloud region perché possano essere il motore di innovazione e di trasformazione digitale che richiede il PNRR, dando consigli pratici agli imprenditori.

La seconda tavola rotonda, “Green Data Center. Dal progetto all’installazione, ricerca e sviluppo al centro della transizione ecologica” ha visto protagonisti l’Ing. Domenico Trisciuoglio, progettista di impianti elettrici e direttore Scientifico della rivista L’Impianto Elettrico e l’Ing. Luca Stefanutti di Arcadis Italia, progettista di impianti meccanici autore di numerosi articoli e manuali tecnici legati alla rivista RCI, che si sono confrontati sui temi relativi alla continuità elettrica, al cooling e a un’efficiente gestione dell’energia.

Si sono poi susseguiti gli interessanti workshop proposti dalle aziende sponsor dell’evento che hanno fatto il punto sull’innovazione raggiunta nei diversi ambiti:

  • Anna Bruno di ATME ha parlato di progettazione versatile e spazi ottimizzati con i gruppi rotanti di continuità;
  • Simone Pirovano di Georg Fischer ha spiegato perché il piping in materiale plastico può rappresentare un grande aiuto nel contenimento dei tempi e dei costi;
  • Dionigi Faccenda di OVHcloud ha illustrato come far “ringiovanire” l’IT per la sicurezza dei dati con l’hosted private cloud;
  • Simone Merlotti di Weidmüller ha infine illustrato una serie di soluzioni per rendere più efficiente l’industrial IoT.

L’evento è disponibile gratuitamente sul minisito dedicato www.datacenterinnovationday.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.