Contenuto sponsorizzato

Chint: parola d’ordine collaborazione

La nuova sede Chint Italia si trova all’interno dell’avveniristica Torre Eva a Venezia Mestre.

La volontà di una collaborazione sempre più stretta con gli attori del comparto elettrico ha spinto Chint Italia Investment a effettuare diversi investimenti nell’ottica di migliorare processi e servizi.

L’esternalizzazione del magazzino logistico e il trasferimento della sede direzionale da Noale a Venezia Mestre, al sesto piano dell’avveniristica Torre Eva, situata in prossimità del centro, delle principali vie di comunicazione e dell’Aeroporto di Venezia, danno la misura degli investimenti che Chint Italia ha effettuato nell’ultimo anno nell’ottica di migliorare processi e servizi. Come spiega Domenico De Falco, Direttore Commerciale della Distribuzione di Chint Italia Investment Srl, il tutto è funzionale a un’articolata logica di presidio del mercato italiano che: «Da un lato prevede una collaborazione sempre più stretta con i diversi gruppi della distribuzione, per raggiungere una copertura territoriale completa; dall’altro, si rivolge agli installatori e ai progettisti con l’obiettivo di favorire e promuovere la conoscenza del brand presso il target finale, stimolando la domanda, con benefici per l’intero canale distributivo».

Tra grandi gruppi e distributori locali, come si evolve il rapporto con i grossisti di materiale elettrico?

«Grazie al lavoro della Direzione Commerciale, delle agenzie regionali e dei funzionari tecnico-commerciali locali e ad azioni di marketing a vari livelli, nel 2020/2021 abbiamo attivato nuove collaborazioni con alcuni tra i principali stakeholder della distribuzione italiana, che puntiamo a rendere ancora più strette e reciprocamente proficue. Sotto la spinta della relazione con i grandi gruppi, i grossisti e i rivenditori medio-piccoli a livello locale e regionale, partner commerciali “storici” che da tempo scelgono e consigliano Chint, potranno beneficiare di un’offerta più ampia di prodotti e servizi e di una maggiore notorietà del brand sul mercato».

DOMENICO DE FALCO, Dir. Commerciale Distribuzione di Chint Italia.

«Essere sotto l’ala di CHINT GLOBAL significa poter proporre al mercato un’integrazione sempre maggiore tra soluzioni nell’ambito della bassa, media e alta tensione, disporre di un team internazionale in grado di studiare soluzioni con un grado elevato di customizzazione e poter ampliare l’offerta con prodotti ad alto contenuto tecnologico e di innovazione, specialmente nell’ambito delle energie rinnovabili».

 

Quali servizi offrite ai distributori e ai loro clienti, installatori e progettisti?
«L’esternalizzazione del magazzino logistico ha consentito una più esatta tracciabilità dei prodotti, un più elevato livello di controllo quantità/qualità e l’accelerazione dell’evasione degli ordini. Abbiamo inoltre implementato il CRM e reso accessibili alla forza vendita degli strumenti di Business Intelligence per approfondire la conoscenza dei clienti e sviluppare offerte customizzate. In futuro, implementeremo nuove funzioni in questa piattaforma e la apriremo ai distributori. Ai progettisti, agli installatori e ai responsabili degli uffici tecnici dei distributori, offriamo il massimo supporto per aiutarli a individuare le soluzioni più adatte alle esigenze specifiche. L’ufficio tecnico è stato riorganizzato con nuovo personale e stiamo testando un software di progettazione; a breve disporremo inoltre di uno showroom tecnico, attualmente in fase di allestimento presso la sede direzionale di Venezia Mestre».
CEP-E3BCOL. Colonna di sostegno per stazione di ricarica CHINT CEP.
Quali prospettive di sviluppo offrono i settori che presidiate, nell’attuale scenario di mercato?

«La bassa tensione, l’automazione industriale e le apparecchiature elettriche per il residenziale rappresentano una quota significativa della richiesta proveniente dalla distribuzione, mentre gli incentivi statali legati alla riqualificazione energetica degli edifici stanno stimolando la domanda di soluzioni legate alle rinnovabili, in precedenza appannaggio quasi esclusivo degli specialisti. La sensibilità del mercato cresce trasversalmente rispetto ai comparti: cliente finale e installatore si rivolgeranno sempre di più ai produttori in grado di soddisfare in modo verticale e integrato le esigenze di efficientamento energetico e sostenibilità in ambito residenziale e industriale».

Quale di questi segmenti è per voi particolarmente strategico, oggi?

«A fine 2019, quando ancora non si parlava di Superbonus o Ecobonus, Chint Global ha introdotto nel mercato italiano un’offerta legata al mondo delle rinnovabili, credendo nella sua validità ben prima che noi, come filiale, ne cogliessimo le potenzialità intrinseche. La linea dedicata al fotovoltaico e alla E-mobility include moduli fotovoltaici marchiati Astronergy, inverter fotovoltaici CPS (Chint Power System), sistemi di protezione DC e AC, quadri stringa e lato AC, componenti per quadri stringa e sistemi di ricarica per veicoli elettrici. Tali soluzioni hanno integrato il catalogo di prodotti di bassa tensione, carpenteria e componenti per l’automazione industriale, rendendo Chint un fornitore a tutto tondo di soluzioni per la gestione intelligente dell’energia. Investiremo ancora nelle rinnovabili: in accordo con la CSR aziendale, cercheremo sinergie a livello regionale e nazionale con le istituzioni scolastiche e universitarie, con gli enti che si occupano della tutela del patrimonio ambientale e con le comunità in ambito green. Intendiamo costruire una relazione solida con il territorio, lasciare un’impronta “tangibile” al di là delle logiche di business. Le rinnovabili non rispondono solo alla logica del mercato, rappresentano anche l’idea di un futuro più sostenibile, di un mondo migliore in cui vivere».

Leggi anche: Moduli fotovoltaici AstroSemi

SOLUZIONI EFFICIENTI PER LA RICARICA DEI VEICOLI ELETTRICI
CHINT CEP è una stazione di ricarica
a parete conforme al Mode 3.

CHINT CEP è una stazione di ricarica a parete conforme al Mode 3 (IEC/EN 61851-1). Facile da installare e utilizzare, dal design essenziale e contemporaneo, è adatta all’uso in ambito residenziale o presso aziende e strutture commerciali private. Disponibile nelle versioni monofase (con potenza erogabile fino a 7,4 kW) e trifase (con potenza erogabile fino a 22 kW), con controller di regolazione della corrente da 10 a 32A, è dotata di presa a bordo o di connettore con cavo di ricarica di lunghezza pari a 5 mt, entrambe a 7 pin di Tipo 2.

CEP-E3BCOL è un supporto per CHINT CEP di dimensioni 1400 (h) x 300 (l) x 40 (p) mm, in lamiera di ferro zincata e verniciata di colore bianco. Estremamente robusto (resistenza meccanica IK09) e stabile, grazie al fissaggio a terra, offre un’alternativa all’installazione della stazione di ricarica a parete. Anche la stazione di ricarica WCP-2 è conforme al Mode 3 ed è indicata in ambito residenziale e presso aziende e strutture commerciali private. Dotata di Lettore RFID Card per l’abilitazione all’uso, si può installare sia all’esterno sia all’interno grazie al grado di protezione IP55. È disponibile in versione monofase con potenza erogabile fino a 7 kW, con controller di regolazione della corrente da 6A a 32A, è dotata di connettore con cavo di ricarica di lunghezza pari a 5 mt a 7 pin di Tipo 2 e di protezione differenziale integrata di Tipo B. La cover grigio antracite è personalizzabile.

CHINT WCP-2 Stazione di ricarica a parete con RFID Card.

Ex9EVC è un cavo di ricarica portatile e compatto conforme al Mode 2 (IEC/EN 61851-1) che necessita solo di una presa di corrente. La corrente di carica può essere preimpostata in modo da controllare il consumo di energia. Disponibile nelle versioni monofase e trifase, con corrente regolabile fino a 16A o fino a 32A, è dotato di protezione differenziale di tipo B e di protezioni da sovratemperatura e da sovratensione integrate.  Ha un grado di protezione IP55 (prese IP44). Per la protezione dei sistemi di ricarica sono disponibili a catalogo alcuni prodotti specifici come il differenziale di tipo B da 30 mA CHINT NL210, utilizzabile sia in configurazione monofase che trifase.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.