Marcatura CE e Marchio di qualità: le differenze

658

Marcatura CE e qualità degli impiantiSe alcuni componenti di un impianto di rete LAN hanno solo il marchio  UL  e non  CE, sono ritenuti validi per le normative vigenti in Europa e quindi per la dichiarazione di conformità 37/08? (Amedeo Vasi Pordenone).

Purtroppo la risposta non può essere sintetica come la domanda. Con la dichiarazione di conformità si da evidenza di aver eseguito l’impianto a regola d’arte e quindi di aver assolto all’obbligo previsto dall’art.6 del DM 37/08. Va sottolineato che, ai fini del DM37/08, è l’impianto a dover essere realizzato a regola d’arte e quindi il fatto che un suo componente sia realizzato a regola d’arte è solo una condizione necessaria ma non sufficiente. Ciò detto bisogna ulteriormente distinguere tra “marchio di qualità” e “marcatura CE”. La marcatura CE è un obbligo previsto dalle Direttive dell’Unione Europea e fornisce evidenza che i prodotti sono conformi ai requisiti essenziali delle Direttive ad essi applicabili e possono quindi circolare liberamente nei paesi membri dell’UE. La marcatura CE è apposta dal produttore o dall’importatore, sotto la propria responsabilità. Per questo all’interno dell’Unione Europea non possono essere messi in commercio (e quindi installati) prodotti soggetti a Direttive, sprovvisti di marcatura CE. Se un prodotto non ha la marcatura CE significa che non è soggetto ad alcuna Direttiva dell’Unione Europea oppure che è stato posto in commercio in violazione dell’obbligo prescritto dalla/e Direttiva/e applicabile/i.
Vale la pena di sottolineare che gli obblighi delle Direttive EU sono obblighi di legge e che le Direttive EU sono recepite dagli Stati Membri con appositi atti legislativi.
Non essendo indicato nel quesito a quale componente della rete LAN ci si riferisce, si possono solo elencare, in linea del tutto generale, quali sono le Direttive che possono essere applicabili ai componenti reti LAN (il caso particolare andrebbe poi analizzato nello specifico):
– Direttiva 2006/95/CE, Bassa Tensione (BT)
– Direttiva 2004/108/CE, Compatibilità Elettromagnetica (EMC)
– Direttiva 1999/5/CE, Apparecchiature radio e delle apparecchiature terminali di telecomunicazione (R&TTE)
Il marchio UL (Underwriters Laboratories) è invece un marchio di sicurezza largamente diffuso, specie negli Stati Uniti e Canada, rilasciato da un’organizzazione Nordamericana, gli Underwriters Laboratories appunto. Tutti i marchi di qualità (IMQ, VDE, etc) sono marchi volontari e proprietari rilasciati da istituti terzi, che comprovano la conformità di un prodotto a norme tecniche, per esempio norme CEI, VDE ecc. La conformità può riguardare vari aspetti del prodotto (sicurezza, compatibilità elettromagnetica). (ing Angelo Baggini)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here