Come dimensionare correttamente i cavi nel quadro?

654

quadro elettricoLa norma CEI 17-43 del 2000 ha per titolo “Metodo per la determinazione delle sovratemperature, mediante estrapolazione, per le apparecchiature assiemate di protezione e di manovra per bassa tensione (quadri BT) non di serie (ANS)” e specifica nella premessa che il metodo descritto dalla stessa è uno dei possibili metodi e può essere usato, solo per le apparecchiature non di serie (ANS), per la verifica della conformità ai requisiti di cui in 8.2.1 della IEC 60439-1.

La Norma CEI EN 60439-1, citata dal lettore, “Apparecchiature assiemate di protezione e di manovra per bassa tensione (quadri BT) Parte 1: Apparecchiature soggette a prove di tipo (AS) e apparecchiature parzialmente soggette a prove di tipo (ANS)” del 2000 è in vigore fino al 1.11.2014 quando sarà definitivamente sostituita dalla nuova norma CEI EN 61439-1.

Negli ultimi anni è infatti stato avviato un profondo rinnovamento delle norme quadri BT principalmente per:

  • avere una struttura più snella della norma ed una maggior leggibilità delle relative clausole;
  • superare la difficoltà della definizione di AS (apparecchiature di serie – quadri completamente provati) e ANS (apparecchiature non di serie – quadri parzialmente provati), soprattutto su richiesta dei paesi del Nord Europa, dove la struttura del mercato è differente e l’applicazione di questi concetti risulta più complessa.

In particolare la norma EN 61439-1 – CEI 17-113 – CT 17 – Fascicolo 11782 – Anno 2012 “Apparecchiature assiemate di protezione e di manovra per bassa tensione (quadri BT) Parte 1: Regole generali” costituisce il nuovo riferimento generale per i quadri BT da utilizzarsi.

Vale la pena di ricordare che mentre la vecchia norma CEI EN 60439-1 rappresentava un riferimento completo per la definizione delle caratteristiche minime dei prodotti compresi nel suo campo di applicazione, la nuova Norma CEI EN 61439-1 è di carattere generale e, ad esempio per la marcatura CE, richiede di essere sempre considerata congiuntamente alla parte specifica della stessa serie 61439-X del quadro in esame.

Ai sensi delle nuove quadri ovvero CEI EN 61439-1 in mancanza di accordi particolari tra il costruttore del quadro e l’utilizzatore, i terminali devono essere previsti in modo tale da permettere il collegamento di conduttori di rame aventi sezioni, dalla più piccola fino alla massima, corrispondenti alle correnti nominali appropriate specificate nell’Allegato A della stessa dove è riportata la Tabella A1 “Sezioni minime e massime dei conduttori di rame idonei alla connessione ai terminali per conduttori esterni” alla quale il progettista deve fare riferimento in mancanza di una specificazione più restrittiva contenuta in una delle parte successive della serie ovvero di accordi particolari con il committente.

Se i conduttori esterni sono connessi direttamente agli apparecchi incorporati, sono valide le sezioni indicate nelle corrispondenti specifiche. (Angelo Baggini).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here