Efficienza energetica in Europa, Enea è in prima fila

188

Si chiama Presourcee ha l’obiettivo ambizioso di offrire contributi concreti alle piccole e medie imprese dell’Europa Centrale nell’uso dell’energia. In particolare l’intento è di aumentare l’efficienza nell’uso dell’energia, creare criteri finanziariamente chiari per accertare i costi e i benefici dell’energia, fornire esempi e informazioni sull’uso dell’energia in Europa Centrale. Si tratta di un progetto europeo finanziato dal programma europeo Central Europe (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) che vede coinvolti fra gli altri anche l’italiana Enea, in particolare con il suo Laboratorio “Life Cycle Assessment ed Eco-Design” (Unità Tecnica “Modelli, metodi e tecnologie per le valutazioni ambientali”). Il progetto europeo “Presource” è l’acronimo di Promotion of resource efficiency in SMEs in Central Europe.

 

 

 

 

Il Laboratorio “Life Cycle Assessment ed Eco-Design” (Unità Tecnica “Modelli, metodi e tecnologie per le valutazioni ambientali”) partecipa al progetto europeo “PRESOURCE – Promotion of resource efficiency in SMEs in Central Europe”, che ha l’obiettivo di promuovere l’uso efficiente delle risorse da parte delle Piccole e Medie Imprese (PMI) dell’Europa centrale. Il progetto, che terminerà a novembre 2014, è finanziato dal programma europeo Central Europe (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale). PRESOURCE è coordinato dall’Agenzia Federale per l’Ambiente tedesca e vede coinvolti, oltre ad ENEA, sette partner provenienti da Germania, Polonia, Repubblica Ceca, Austria e Ungheria.

Risultati principali del progetto saranno:

  1. lo strumento “EDIT Value” (Eco-innovation Diagnosis and Implementation Tool for Increasing the Enterprise Value) che permetterà alle PMI di aumentare la loro efficienza nell’uso delle risorse e quindi accrescere la loro competitività. Lo strumento verrà testato nelle PMI dei diversi paesi partner e verranno organizzati corsi di formazione per gli intermediari (centri servizi, consulenti, …) interessati ad utilizzarlo;
  2. una linea guida finanziaria e uno strumento per l’analisi costi-benefici che tradurranno il valore aggiunto dell’efficienza dell’uso delle risorse nel linguaggio del settore finanziario e che renderanno visibili i vantaggi competitivi che è possibile ottenere con un uso più efficiente delle risorse;
  3. la “Competence Platform”, che sarà disponibile on-line e fornirà a decisori pubblici ed altri attori dati, informazioni ed esempi di buone pratiche sull’uso efficiente delle risorse nei paesi dell’Europa Centrale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here