Contenuto sponsorizzato

Scaricatori di sovratensioni per le stazioni di ricarica EV

scaricatori di sovratensioni zotup
A sinistra, ZOTUPLIMITER Cod. 202 220 per wallbox. SPD bipolare, destinato a quadri di distribuzione secondaria (SQBT); a destra ZOTUPLIMITER Cod. 202 240 per colonnine. SPD tetrapolare tipicamente installato in sistemi TT trifase con neutro a 230/400 V.

ZOTUP propone gli scaricatori di sovratensioni ZOTUPLIMITER L 2/10 230 ff 4 TT cod. 202 240 e ZOTUPLIMITER L 2/10 230 ff 2 TT cod. 202 220 da installare all’interno di colonnine e wall box.

Per proteggere gli impianti delle stazioni di ricarica EV, da fulmini e sovratensioni, al fine di prevenire interruzioni di servizio e guasti, ZOTUP propone i modelli ZOTUPLIMITER L 2/10 230 ff 4 TT cod. 202 240 e ZOTUPLIMITER L 2/10 230 ff 2 TT cod. 202 220 da installare all’interno di colonnine e wall box.

Il primo, il codice 202 240 pronto per l’installazione diretta a bordo delle colonnine, è uno scaricatore di sovratensioni tetrapolare assemblato con quattro SPD a limitazione. Tipicamente viene inserito in sistemi TT trifase con neutro a 230/400 V a valle dell’interruttore differenziale in quadri di distribuzione secondaria (SQBT) quando è richiesta la modalità di inserzione CT1 (4+0) secondo HD 60364-5-534.

Il codice 202 220, invece, essendo uno scaricatore di sovratensioni bipolare assemblato con due SPD a limitazione, è pronto per l’installazione direttamente all’interno delle wallbox, destinato a quadri di distribuzione secondaria (SQBT) monofase a 230 V in sistemi TT a valle dell’interruttore differenziale.

ESEMPIO d’installazione per colonnine in sistemi TT e TN.

Caratteristiche degli scaricatori di sovratensioni 

La loro classificazione per la prova all’impulso è riconducibile alla Classe di prova II secondo la norma IEC 61643-11 (2011-03) e di Tipo 2 secondo la EN 61643-11 (2012-10). Offrono un livello di protezione (Up) minore ed uguale a 1,00 kV con corrente di scarica indotta di 5 kA e hanno la caratteristica NFC (No Follow Current), ovvero impediscono la circolazione della corrente seguente di rete dopo l’intervento.

Entrambi i modelli presentano caratteristiche altamente performanti nei confronti delle TOV (sovratensioni temporanee), tipiche dei sistemi TT.

Nello specifico, 440 V/120 min con modalità di tenuta (W) e 1455 V/200 ms con modalità in sicurezza (S).

La protezione fine dovrà essere inserita direttamente a bordo e sarà a carico del produttore delle stesse.

Adatti a qualsiasi condizione e tipo di impianto
DONATO MOLTENI, Tecnico Commerciale di Zotup.

«Gli SPD Cod. 202 240 e 202 220 presentano tre caratteristiche chiave che li rendono adatti a qualsiasi condizione e tipo di impianto. Grazie al Pollution Degree 3 possono essere impiegati in quadri/colonnine siti in ambienti con elevato grado di inquinamento conduttivo quali umidità, salsedine, polveri e condensa. Non si può dimenticare la Funzione Fusibile Integrata, la quale permette di evitare l’aggiunta di fusibili di back-up posti in serie allo scaricatore, recuperando così spazio all’interno del quadro e garantendo, in occasione dell’eventuale fine vita dello scaricatore, la modalità di guasto a circuito aperto. Inoltre, attraverso l’indicatore di stato a tre colori con indicazione progressiva della prestazione residua è possibile monitorare il livello di degrado dello scaricatore. Il passaggio di colore dal verde (piene prestazioni) a quello giallo (prestazioni residue minime) avviene in modo progressivo e questo consente la sostituzione dello scaricatore in tempo utile».

Compila il form seguente e scarica il white paper gratuito

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here