ZOTUP contro il Covid-19

Gianfranco D’Ippolito, titolare di ZOTUP.

Il titolare di ZOTUPGianfranco D’Ippolito, rappresentante italiano per i comitati di settore italiani e internazionali come CEI, CENEL e IEC, comunica: “A fronte della situazione nazionale che tutti conosciamo perfettamente, la nostra Società ZOTUP, produttori italiani di scaricatori di sovratensione, con sede in una delle provincie più colpite del nostro Paese, Bergamo, ha deciso di fare del suo meglio per rendersi d’aiuto alla comunità. Purtroppo non abbiamo le competenze per salvare delle vite, o realizzare vaccini, ma dare una mano concreta ci è possibile. Abbiamo così devoluto 50mila Euro all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo dove la terapia intensiva è al collasso. Non siamo i primi, ma speriamo con questa comunicazione di non essere gli ultimi. Per chi non lo avesse fatto, invitiamo tutte le attività e tutti i singoli a provare a dare un aiuto alle strutture sanitarie italiane che hanno bisogno ora più che mai di un appoggio concreto.”

Per rendere tutti ancora più partecipi e aiutare gli ospedali della nostra città, ZOTUP ha attuato anche un piano di raccolta ulteriore: “Per non limitarci alla donazione e provare a fare ancora di più – prosegue il titolare – abbiamo deciso che ogni 500€ di materiale ZOTUP ordinato fino al 30/04/2020, devolveremo 5€ all’Ospedale Pesenti Fenaroli di Alzano Lombardo, il secondo paese più colpito della nostra facente parte dell’azienda Bolognini di Seriate.”

Una dimostrazione che #insiemecelafaremo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.