Temporizzatori “salva-tempo”

Temporizzatore
Temporizzatore multifunzione con tecnologia NFC – Courtesy Lovato Electric

Già presente nella vita di tutti i giorni sotto diverse forme, la tecnologia NFC oggi può essere applicata con successo alla programmazione di un prodotto “da banco” e largamente impiegato dall’installatore: il temporizzatore.

La Near Field Communication rende possibile lo scambio di dati tra due dispositivi che supportano questo particolare sistema di comunicazione. Basti pensare allo scambio di dati effettuato avvicinando due dispositivi Android, oppure ai pagamenti fatti direttamente con lo smartphone (Android oppure iOS tramite il servizio Apple Pay).

Utilizzare questa tecnologia anche in ambito industriale non solo è possibile, ma anche estremamente vantaggioso, specialmente in applicazioni che richiedono operazioni in serie e ripetibili. Uno dei casi-tipo è la programmazione dei temporizzatori da parte di quadristi, costruttori di macchine e utilizzatori finali.

Facile come mai prima d’ora

Scegliendo un temporizzatore NFC, il loro setup diventa semplice, senza limiti e a prova di errore. È infatti possibile settare i parametri direttamente dal proprio smartphone o tablet Android, senza la necessità di alimentare il temporizzatore e di consultare il manuale. La configurazione effettuata sarà trasmessa al temporizzatore semplicemente avvicinandogli lo smartphone. L’attuale stato di avanzamento della tecnologia consente di impostare tramite interfacce grafiche chiare e intuitive sia le funzioni più comuni e utilizzate, come anche quelle più ricercate: ritardo all’eccitazione, ritardo alla diseccitazione, intermittenza (pausa-lavoro), generatore d’impulso, relè passo-passo, salvaguardia, eccitazione temporizzata all’apertura o chiusura di un contatto, filtro analogico, conta pezzi, contaore e tante altre.

Grazie alla app Lovato NFC sarà possibile configurare il temporizzatore in modo rapido e intuitivo con pochi semplici passaggi.

I temporizzatori più evoluti offrono diverse varianti delle funzioni sopra elencate, tra le quali la possibilità di mettere in pausa la temporizzazione o riarmare o resettare il conteggio tramite la chiusura di un contatto esterno, che rendono il TMM1 NFC estremamente flessibile e adattabile per qualsiasi tipo di applicazione. La connettività NFC permette di impostare con estrema precisione e accuratezza i valori di temporizzazione, sia su scale brevi che lunghe.

Programmazione in serie

Un altro vantaggio tangibile della NFC è la possibilità di salvare la configurazione effettuata e trasferirla su un numero illimitato di temporizzatori, senza la necessità di alimentarli. Questo consente una notevole riduzione dei tempi di impostazione, specialmente per chi esegue la programmazione in serie, come anche l’azzeramento degli errori di settaggio e la ripetibilità dell’operazione. Ancora, temporizzatori di questo tipo possono operare anche come contaore in diverse applicazioni, quali ad esempio il conteggio dei pezzi che passano sotto una fotocellula, il comando dell’attivazione di un tornello con limitazione del numero massimo di ingressi, il conteggio delle ore di funzionamento di un macchinario e segnalazione della richiesta di intervento di manutenzione dopo un certo numero di ore.

SELL-IN / PERCHÉ INVESTIRE

  1. La tecnologia NFC è ormai conosciuta e impiegata in molti dispositivi di uso comune
  2. I temporizzatori sono un prodotto “da banco” sempre molto richiesto
  3. I temporizzatori NFC incrementano il tasso qualitativo dell’offerta semplificando il lavoro del cliente
  4. Non richiedono una formazione ad hoc del personale di vendita
  5. Permettono di intercettare una platea ampia che include non solo installatori e quadristi, ma anche costruttori di macchine e proprietari o gestori di impianti

SELL-OUT / L’INSTALLATORE DEVE SAPERE CHE…

  1. La programmazione di un temporizzatore tradizionale può richiedere molto tempo, che può essere risparmiato attraverso un temporizzatore NFC
  2. Questi dispositivi possono essere usati anche come contaore
  3. Permettono di programmare funzioni semplici e connesse con la comodità di uno smartphone
  4. Sono programmabili in serie, evitando il rischio di errori
  5. Consentono di intervenire tempestivamente in caso di anomalie e fermo impianto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.