Un solo cavo per Tivùsat, Sky e DTT

cavoL’azienda Fracarro Radioindustrie (Castelfranco Veneto, TV) propone FRACARRO SCD2-32IF, centrale compatta che permette di distribuire su un singolo cavo fino a 32 transponder grazie alle tecnologie SCR/SCD2 dCSS, miscelandoli con i segnali digitali terrestri.

Le reti di distribuzione dei segnali satellitari negli impianti centralizzati risultano più complicate di quelle terrestri per via delle caratteristiche intrinseche delle trasmissioni satellitari che utilizzano due diverse bande (bassa da 10,7 a 11,7 GHz e alta da 11,7 a 12,75 GHz) ed altrettante polarità (verticale ed orizzontale). Al posto di un solo cavo, sufficiente a portare i segnali digitali terrestri a tutte le prese utente di un condominio, per quelli satellitari servono quindi quattro cavi, almeno per la “dorsale” del sistema (VH, VV, HH, HV), oppure un cavo per ogni presa utente se si sceglie di installare i multiswitch nel sottotetto.

Con l’avvento della tecnologia SCR (Satellite Channel Router), la situazione è decisamente migliorata: introducendo il concetto di “user band”, ovvero un canale in banda IF destinato ad una singola presa utente, l’SCR ha permesso, in alcuni casi, di utilizzare un solo cavo per portare i segnali satellitari a quattro o otto prese utente.

La tecnologia digitale dCSS (digital Channel Stacking Switch) e lo standard CENELEC EN 50607, ovvero l’SCR di seconda generazione (SCD2), hanno ulteriormente semplificato e potenziato gli impianti monocavo, grazie ad un sistema di gestione e traslazione delle frequenze, completamente personalizzabile e programmabile da PC o con strumenti dedicati.

Grazie al dCSS e all’SCD2 è possibile gestire fino a 32 transponder su un singolo cavo coassiale, mantenendo la compatibilità con il sistema SCR di prima generazione e quindi con moltissimi decoder venduti finora ed attualmente in circolazione.

A tal riguardo, Fracarro ha progettato una soluzione polivalente in grado sia di creare un impianto ex-novo di ultima generazione sia di adattarsi agli impianti centralizzati preesistenti dotati di multiswitch “standard”, allo scopo di trasformarli in qualcosa di molto più performante senza grandi spese ed in tempi brevi.

La centrale SCD2-32IF proposta da Fracarro – ideale per l’upgrade di vecchi impianti – è completamente programmabile da PC, mantiene un adeguato livello di uscita grazie al controllo CAG e supporta gli LNB wideband per la distribuzione di due diversi slot satellitari con soli quattro cavi. Il prodotto permette di distribuire su un singolo cavo fino a 32 transponder grazie alle tecnologie SCR/SCD2 dCSS, miscelandoli con i segnali digitali terrestri.

Due uscite e quattro ingressi compatibili con LNB wideband

La centrale Fracarro SCD2-32IF è dotata di quattro ingressi IF corrispondenti alle diverse bande e polarità satellitari (VL, HL, VH e HH) e due uscite configurabili a piacimento (come vedremo tra poco) per distribuire fino a 32 transponder DVB-S/S2 contenenti l’intera offerta radiotelevisiva e multimediale di Sky, Tivùsat ed altri canali digitali a definizione standard, HD ed Ultra HD. Il controllo automatico del guadagno (CAG) mantiene costante il livello di uscita a 86 dBμV anche quando il livello di ingresso dei diversi transponder non è costante e varia da un minimo di 55 ad un massimo di 85 dBμV. La SCD2-32IF è compatibile con qualsiasi satellite presente sulla fascia di Clarke (non solo Eutelsat Hot Bird 13° est e Astra 19,2° est) e supporta sia gli LNB Quattro sia i “wideband” di nuova generazione che distribuiscono su ciascuna delle due uscite tutta la banda Ku (IF da 290 a 2340 MHz con O.L. di 10,40 o 10,41 GHz) in polarità verticale (prima uscita) e orizzontale (seconda uscita). È importante sottolineare che la nuova banda estesa deve essere supportata da tutti i dispositivi e gli accessori installati nell’impianto, dai multiswitch ai divisori, dalle prese ai tuner DVB-S/ S2 integrati in decoder e TV.

Modalità fissa IF-IF con 32 transponder per Sky e Tivùsat

Come altre centraline dCSS, quella di Fracarro può funzionare in modalità “fissa” come una SMATV IF-IF oppure “dinamica” con controllo tramite i comandi DiSEqC impartiti da decoder e TV che supportano gli standard SCR o SCD2 dCSS. In modalità fissa, la SCD2-32IF può distribuire ad un numero illimitato di decoder fino a 32 transponder riallocati su altrettanti user band e contenenti l’intera offerta di canali delle piattaforme di Sky (circa 25 transponder) e Tivùsat (7) oppure qualsiasi altra combinazione di canali e bouquet richiesti dagli utenti. Anche in questo caso, come negli impianti SMATV IF-IF monocavo tradizionali, è possibile miscelare i segnali terrestri a quelli satellitari utilizzando un semplice mix TV-SAT e poi demiscelarli a valle con un demix o una presa TV-SAT con demix integrato.

Modalità dinamica con 28 user band compatibile MySky HD

La modalità dinamica della centrale SCD2-32IF sfrutta il protocollo digitale dCSS per gestire fino a 32 user band attraverso i comandi inviati da decoder satellitari single-tuner. Due o più user band possono essere riservate anche a decoder dual-tuner come ad esempio i MySky HD e qualsiasi altro modello PVR. Per il corretto funzionamento, però, è indispensabile che i decoder o i TV collegati all’impianto supportino gli standard SCR (EN50494) o SCD2 (EN50607). La modalità di funzionamento statica e dinamica (SCR e/o SCD2) è configurabile in modo indipendente per ciascuna user band, aumentando così la propria versatilità.

PRINCIPALI CARATTERISTICHE

Di seguito le principali caratteristiche tecniche della centrale SCD2-32IF proposta da Fracarro:

  • Centrale TV SAT all-in-one e dual-mode con distribuzione su singolo cavo
  • Modalità fissa con conversione fino a 32 transponder
  • Modalità dinamica (SCR/SCD2) con 32 user band
  • Controllo automatico del guadagno
  • Totalmente programmabile e configurabile da PC via USB
  • Regolazione pendenza segnale per compensare la perdita dei cavi
  • Compatibile con LNB wideband
  • Doppia porta di alimentazione
  • Dimensioni compatte
IL SOFTWARE DI PROGRAMMAZIONE
Il software di programmazione “Fracarro SCD Configurator” scaricabile gratuitamente dal sito web di Fracarro permette di programmare la centrale (base e avanzata), leggere, scrivere ed esportare la configurazione.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Professione*

Città*

Provincia*

Telefono

Oggetto

Messaggio*

Ho letto e compreso l'informativa sulla privacy e sono stato informato sul trattamento dei dati da parte di Tecniche Nuove Spa e delle aziende del Gruppo Tecniche Nuove Spa per l’invio di contenuti editoriali, e-book, white paper, guide e monografie, inviti a eventi e convegni professionali di interesse.*
Desidero ricevere la newsletter di Elettro, ho letto e compreso l'informativa sulla privacy del Gruppo Tecniche Nuove Spa e acconsento al trattamento dei miei dati per questa finalità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here