Proiettore LED Palazzoli per l’illuminazione professionale

TIGUA LED di Palazzoli è un apparecchio illuminante professionale specifico per proiezione e sospensione. Una soluzione vantaggiosa in termini di performance tecnologica, risparmio energetico e facilità di installazione.

TIGUA LED concentra in un solo modello quello che serve per garantire appropriati livelli di illuminamento, rapporti di uniformità e limitazione dell’abbagliamento (UGR ≤ 22) nell’illuminazione di facciate, insegne, spazi commerciali, impianti sportivi, siti industriali e aree verdi.

Caratteristiche elettriche

La gamma è composta da varie potenze e flussi sempre superiori a 110 lm/W, calcolati considerando temperature colore di 4.000 K e CRI maggiori di 80. Nel range da 67 W (9.250 lm) a 196 W (27.750 lm), con alimentazione a 700 mA, rientrano gli apparecchi da proiezione ed esterno per temperature ambiente fino a 40 °C. Nel range da 33 W (4.625 lm) a 196 W (27.750 lm), con alimentazione a 700 mA, ci sono quelli per uso industriale e commerciale e per temperature ambiente fino a 40 °C. In ambienti gravosi, previe tarature realizzate in fabbrica, le versioni proiettore e sospensione possono funzionare fino a 55 °C. L’alimentatore ha una protezione contro le scariche in ingresso fino a 8 kV per il modo comune (linea-terra) e 6 kV per il modo differenziale (linea-fase) e (10 e 8 KV per i tunnel e lo stradale). La connessione alla rete elettrica avviene tramite un connettore esterno che evita l’apertura dell’apparecchio e l’alterazione del grado di protezione IP66. È possibile usare alimentatori 1-10 V, DALI o Wireless, senza effetto flicker, per il dimmeraggio della sorgente.

Opzioni fotometriche

Per gli impianti sportivi sono disponibili ottiche simmetriche e asimmetriche diffondenti o concentranti; per quelli stradali, ottiche conformi alle norme antinquinamento luminoso; per i contesti industriali e commerciali, ottiche simmetriche diffondente (altezza di installazione media 4-7 m), media (altezza di installazione media 5-8 m) e concentrante (altezza di installazione oltre i 6 m); per corsie all’interno dei magazzini, ottiche ellittiche.

Alternative di montaggio

TIGUA LED può essere montato con una staffa orientabile, a parete con l’apposito braccio di fissaggio, a sospensione regolabile, a plafone, con attacco a doppia catena e blindo sbarra. Con gli appositi collare e contropiastra si installa su paline dal diametro di 60 mm, a tesata su funi in acciaio con attacco orientabile 0-90°, su palo (Ø 60 mm) tramite l’attacco universale “testa palo” nelle installazioni stradali, nonché sui canali porta-cavi tipici delle installazioni in galleria.

Modulo di emergenza
L’inverter con il pacco batterie è alloggiato in una cassetta stagna IP66/IP67 separata dall’apparecchio d’illuminazione. Questo consente, nelle versioni a sospensione, la rapida installazione del kit emergenza (con autonomia di 1 o 3 ore) nella posizione adatta: vicino all’apparecchio o direttamente sul corpo, grazie a una specifica staffa in dotazione in acciaio zincato, predisposta per l’attacco doppio fisso a catena. Durante il funzionamento in emergenza è garantito un flusso di 995 lm, mentre per la ricarica del pacco batteria occorrono 30 ore.

L’installazione passo-passo

PROIEZIONE
FISSAGGIO A PALO
SOSPENSIONE
FISSAGGIO A PLAFONE
I CONSIGLI PER L’INSTALLATORE
Simone Filippini,
addetto assemblaggio apparecchi di illuminazione di Palazzoli Spa.

«Si tratta di un prodotto che, date le dimensioni compatte e la leggerezza, potrete gestire in piena autonomia dall’installazione al puntamento. Pochi e semplici gli accorgimenti da seguire per un lavoro a regola d’arte. Nel caso di installazione a sospensione, verificate il corretto allineamento tra i due punti di sospensione. Per il montaggio a plafone, fissate al soffitto la piastra fornita nell’apposito kit accessorio, avvitate le due testate in acciaio zincato alle estremità del proiettore, fate calzare quest’ultimo nelle estremità della piastra precedentemente fissata e stringete i dadi di sicurezza. Nella versione con staffa, è sufficiente eseguire il fissaggio a parete o soffitto tramite i fori presenti sulla staffa stessa. L’accessorio testa-palo va invece fissato alla sommità del palo facendo passare prima nei fori il cavo di alimentazione: una volta eseguita la giunzione tra cavo d’alimentazione e connettore stagno, si potrà fissare il proiettore sul supporto. Per il cablaggio, rispettate sempre la polarità indicata nel foglio d’istruzioni».

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.