Performance iN Lighting illumina la Residential Tower De Verkenner

Residential Tower La luce degli apparecchi illuminotecnici PERFORMANCE iN LIGHTING scolpisce la fisionomia del nuovo volto di Churchilllaan in Kanaleneiland, a Utrecht.

La luce degli apparecchi illuminotecnici Performance iN Lighting scolpisce la fisionomia del nuovo volto di Churchilllaan in Kanaleneiland, Utrecht. Qui la torre residenziale progettata dallo studio Mei Architects definisce la propria presenza con linee e tagli che guidano con personalità un processo di rinnovamento urbano incentrato su un piano di riqualificazione serrato e una ricerca architettonica precisa.

Guida questo processo di mutamento la volontà di modificare il quartiere senza dimenticare la natura di area nata alla fine degli anni ‘50 per la classe media, imperniata sul principio del movimento moderno. La zona si connette alla città attraverso le vie d’acqua, le quali parlano di riflessi e pulizia delle linee, esattamente come la facciata della Tower De Verkenner, esaltata dal sistema illuminotecnico studiato da Performance iN Lighting in collaborazione con lo studio di progettazione Mei.

Illuminazione, materiali, design, poesia: ecco gli elementi alla base di questa nuova creatura frutto dei dettami dell’architettura contemporanea e della creatività personale di uno studio di progettazione attento e innovativo.

Ergendosi quasi “a faro” di Kanaleneiland, con i suoi 50 metri di altezza e i suoi fasci di luce studiati per esaltarne la silhouette, la torre ospita un progetto di mixed housing: 71 alloggi destinati a privati nella parte superiore, 15 abitazioni per giovani autistici e 9 spazi ad uso ufficio al piano terra dell’edificio.

La facciata “slow made”, realizzata con materiali e tecniche di produzione locali, rappresenta la carta d’identità di questo progetto e proprio qui l’illuminazione riveste un ruolo cruciale dandole plasticità e aumentandone con fasci di luce lo slancio prospettico già voluto dal progetto architettonico.

La progettazione verticale dell’edificio è infatti una risposta all’articolazione essenzialmente orizzontale degli appartamenti che dominano l’area del Kanaleneiland. Per ovviare alla rumorosità di Churchilllaan, la facciata è stata studiata con un aumento progressivo del numero di aperture e balconi procedendo in senso ortogonale dal basso verso l’alto.

Il colore dell’esterno armonizza con le costruzioni di mattone circostanti. L’effetto è esaltato dall’uso di 13.000 piastrelle in ceramica realizzate dalla Royal Tichelaar Makkum, la più antica azienda olandese, fondata nel 1572 e famosa in tutto il mondo per i suoi prodotti.

Basate su un disegno dell’artista visiva Milou van Ham in collaborazione con il poeta olandese Tsead Bruinja, queste piastrelle rappresentano 16 versi di poesia che conferiscono all’edificio un’identità specifica, proponendo la torre come una grande lavagna su cui leggere riflessioni poetiche sull’amicizia e le relazioni. Le piastrelle di ceramica con i versi sono state inserite casualmente negli elementi della facciata cosicché, chi si trova a passare vicino all’edificio, può leggere le righe distintamente, mentre nel loro insieme le tessere formano una composizione emozionante.

Sul lato meridionale, soleggiato e privo di rumore, l’edificio appare “svuotato”. Per consentire una penetrazione ottimale della luce diurna, i balconi sono realizzati con un cemento ultra resistente di soli 7 cm di spessore. Dai balconi, alcuni dei quali a sbalzo di 3 metri, i residenti godono di una meravigliosa vista su Utrecht e dintorni.

Ringhiere in vetro giallo e cornici color champagne conferiscono un tocco di solarità non solo all’edificio, ma all’intero quartiere.

    Richiedi maggiori informazioni










    Nome*

    Cognome*

    Azienda

    E-mail*

    Sei un professionista del settore? SìNo

    Professione*

    Città*

    Provincia*

    Telefono

    Messaggio*


    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here