Moduli fotovoltaici: manutenzione preventiva

Strategie di funzionamento e manutenzione per garantire un funzionamento sicuro, prestazioni elevate e un’alta disponibilità degli impianti fotovoltaici.

Dal punto di vista della manutenzione, si cerca di massimizzare la generazione di energia, evitare tempi di inattività, di evitare e minimizzare i guasti più costosi e aumentare la durata dell’impianto fotovoltaico. Sebbene un sistema fotovoltaico funzioni automaticamente, la manutenzione regolare è un lavoro ingrato ma indispensabile e necessario. In un impianto fotovoltaico possono essere installate buone apparecchiature, ma senza un programma di manutenzione regolare e adeguato al sito, la funzionalità dei sistemi, la sicurezza e l’affidabilità non possono essere garantite.

La manutenzione è divisa in due rami, manutenzione correttiva e manutenzione preventiva.

Manutenzione correttiva

È l’attività umana sviluppata nelle risorse fisiche, quando a seguito di un guasto gli impianti hanno smesso di fornire qualità nel servizio. È diviso in due rami contingenti e programmabili.

Manutenzione preventiva

Questa è la seconda fase della manutenzione e possiamo definirla come attività umana svolta nelle risorse fisiche del luogo, al fine di garantire che la qualità del servizio offerto continui entro i limiti stabiliti. Questo tipo di manutenzione è sempre programmabile e ci sono molte procedure.

a) Predittiva;

b) Periodica;

c) Analitica;

d) Progressiva;

e) Tecnica.

La manutenzione predittiva e la manutenzione periodica sono le più applicabile ai sistemi fotovoltaici quindi svilupperemo meglio queste due.

Predittiva e periodica

La manutenzione predittiva può essere definita come un sistema diagnostico permanente che consente di rilevare in anticipo l’eventuale perdita di qualità del servizio fornito dall’apparecchiatura.

Il processo di manutenzione preventiva è oggetto di periodiche attenzioni nell’ambito delle routine applicate al fine di eseguire i lavori dopo alcune ore di funzionamento delle apparecchiature; i test vengono eseguiti e le parti vengono sostituite per fine vita o fuori specifica.

Procedimento di manutenzione

Di seguito sono riportati i controlli per l’ispezione visiva e manutenzione dei moduli fotovoltaici.

  1. Preparazione per il test di ispezione.
    I controlli effettuati prima di qualsiasi controllo, dovrebbero documentare la condizione del modulo in modo che le eventuali modifiche che possono verificarsi durante le prove possono essere identificati nell’eventuale ispezione del post-test. I controlli effettuati prima di qualsiasi altro controllo dovrebbero documentare le condizioni del modulo in modo che eventuali modifiche che si verificano durante il test possano essere identificate durante il con-trollo post-test.
  2. Ispezionare visivamente ciascun modulo per determinare la presenza di anomalie o difetti. Tali anomalie o difetti possono essere:
    1. danni alla spedizione;
    2. carenza di manodopera;
    3. difetti nelle staffe o nelle strutture di montaggio;
    4. incrinature, restringimenti, distorsioni o superfici appiccicose di materiali polimerici;
    5. rottura del legame adesivo;
    6. la presenza di materiale estraneo;
    7. corrosione di elementi di fissaggio, organi meccanici o elementi di circuiti elettrici;
    8. corrosione di pellicole sottili degli strati fotovoltaici;
    9. scolorimento dei materiali incapsulati;
    10. scolorimento di elementi fotovoltaici attivi;
    11. incrinature, rotture o incisioni su superfici esterne;
    12. incrinature, rotture di elementi fotovoltaici attivi;
    13. interconnessioni elettriche rotte, incrinate o difettose;
    14. elementi strutturali con crepe o danneggiati;
    15. celle solari che toccano un’altra cella o il telaio del modulo;
    16. morsetti elettrici non collegati al modulo o che entrano in contatto con il telaio;
    17. l’assenza, l’illeggibilità o la scalfittura dell’etichetta o del marchio di identificazione;
    18. ulteriori anomalie o difetti di questa pratica specificati dall’utente che sono evidenti.
Format da compilare per ispezione visiva di un modulo fotovoltaico
DITTA CHE SEGUE LA MANUTENZIONE  
Descrizione dell’anomalia o del difetto da ispezionare Selezionare la casella di controllo

✔ Positivo

X  Negativo

Danni per la spedizione  
Difetti nei supporti di montaggio o nelle strutture  
Superfici appiccicose di materiali polimerici  
Rottura del legame adesivo  
Bolle di laminazione dei materiali incapsulati  
Corrosione di elementi di fissaggio, elementi meccanici o elementi elettrici  
Corrosione delle pellicole degli strati fotovoltaici  
Scolorimento di materiali incapsulati  
Scolorimento di elementi fotovoltaici attivi  
Incrinatura, rottura o incisioni sulle superfici esterne  
Interconnessioni elettriche rotte, interrotte o difettose  
Elementi strutturali incrinati o danneggiati  
Terminali elettrici non collegati al modulo o al modulo che entrano a contatto al telaio  
L’assenza, la leggibilità o la scalfitura dell’etichetta o del marchio di identificazione  
Altra anomalia evidente (specificare)  
Osservazioni

 

Nome e firma di chi esegue il test Data:

 

Manutenzione nel modulo

Uno dei principali vantaggi dei sistemi di generazione fotovoltaica è che richiedono una manutenzione minima. Grazie alle latitudini che vengono gestite nel nostro paese, la propria inclinazione che il modulo deve avere – non meno di 28° -, fa sì che lo sporco fuoriesca da esso, in molti casi con l’aiuto della pioggia.

Alcune considerazioni da tenere in considerazione sono:

  1. Controllare che l’angolo di inclinazione non cambi;
  2. Confermare che non ci siano ombre di oggetti vicini in nessun settore del modulo, dall’alba al tramonto;
  3. Controllare che tutti i collegamenti siano serrati correttamente e senza segni di ruggine, sporcizia o accumulo di insetti. Il modulo deve essere sempre pulito e privo di ombre. Se si nota che è sporco, si dovrebbe procedere a pulirlo utilizzando un panno morbido che non graffi il vetro. Se un oggetto vicino proietta un’ombra sul modulo, cambiare la posizione l’oggetto in ombra in modo che questo effetto scompaia.
  4. Non permettere ad uccelli o ad altri animali di appollaiarsi sul modulo, sul cavo di collegamento o su altre parti esposte, come il supporto del modulo. Oltre al rischio di sporcarli, possono causare disconnessioni.
Format da compilare per l’esecuzione di un’ispezione annuale su un modulo fotovoltaico
DITTA CHE SEGUE LA MANUTENZIONE
Descrizione dell’anomalia o del difetto da ispezionare Selezionare la casella di controllo

✔ Positivo

X Negativo

Controllare che non ci siano ombre sul modulo  
Pulizia del modulo (utilizzare un panno morbido, acqua e detergente non abrasivo)  
Controllare i morsetti e i collegamenti; se necessario, serrare e/o sostituire i morsetti allentati, corrosi o fuoriuscenti.  
Controllare l’angolo di inclinazione e correggere se necessario  
Misurare la corrente di dispersione  
Misurare la resistenza di isolamento  
Misura della continuità di terra  
Misurare la tensione di uscita del modulo secondo le specifiche del produttore  
Controllare il serraggio delle viti di fissaggio sulla struttura  
Controllare la struttura per verificare la presenza di viti allentate, saldature incrinate, ancoraggio solido.  
Osservazioni

 

Nome e firma di chi esegue il test Data

 

Conclusioni

I pannelli fotovoltaici sono investimenti con almeno 20 anni di vita. Sono continuamente esposti a condizioni climatiche e fenomeni naturali. Di conseguenza, tutte le apparecchiature devono essere adeguatamente mantenute.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.