Libretto d’Impianto Elettrico: ecco la seconda edizione

libretto d'impiantoLa sicurezza delle persone è a rischio in 12 milioni di case italiane. Molti impianti non sono mai stati controllati, altri sono obsoleti e non a norma. Il primo passo per una maggiore sicurezza è la consapevolezza dei rischi che si corrono: per avere sotto controllo la salute del proprio impianto e quindi ridurre incidenti domestici e consumi, il consumatore potrà richiedere al proprio installatore il Libretto d’Impianto Elettrico, un documento gratuito che per la sua seconda edizione ha ottenuto il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico, utile da associare all’abitazione per prevenire incidenti e contenere i consumi, tracciando le scadenze di controlli e attività di manutenzione.

Una cultura della prevenzione dei rischi elettrici già avviata con il controllo delle caldaie è una buona prassi oggi diffusa che Prosiel, associazione senza scopo di lucro che riunisce i principali attori della filiera elettrica si propone di estendere anche all’ambito elettrico: «con il Libretto d’Impianto Elettrico Prosiel vuole promuovere la sicurezza e l’innovazione elettrica in linea con la crescente diffusione all’interno delle nostre case di elettrodomestici sempre più potenti negli ultimi anni – spiega Luca Bosatelli, Presidente Prosiel – oltre a offrire all’utente finale una maggiore consapevolezza sull’impianto elettrico, informandolo in merito al corretto utilizzo e alla corretta manutenzione, promuovendo anche l’ammodernamento di impianti obsoleti per massimizzare l’efficienza energetica e la sicurezza».

Impegnata dal 2000 nella promozione della sicurezza e dell’innovazione elettrica, Prosiel è attiva nella diffusione di una nuova buona pratica per installatori e proprietari o inquilini delle abitazioni che riconoscono l’importanza di attestare la sicurezza dell’impianto attraverso questo libretto, un documento volontario, che funzionando come una “carta di circolazione” dell’impianto ne testimonia la conformità.

Il Libretto d’Impianto Elettrico contiene tutte le istruzioni d’uso e manutenzione delle apparecchiature che formano l’impianto, le relative garanzie, e ogni informazione fornita dall’impresa installatrice per la sua migliore gestione affinché l’utente abbia la possibilità di ottenere le migliori prestazioni previste e adempiere i suoi obblighi di legge in ambito di manutenzione, attraverso controlli programmati legati alla sicurezza degli impianti in conformità con l’articolo 8 del Decreto Ministeriale 37/08.

All’interno del libretto viene anche annotata la frequenza prevista dall’impresa installatrice per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria affinché l’impianto mantenga le caratteristiche di sicurezza e di prestazione di progetto. Il libretto d’impianto e i suoi allegati devono essere conservati con diligenza per essere trasmessi al futuro utente dell’impianto.

Sul sito di Prosiel è disponibile anche un test di autodiagnosi per verificare lo stato di salute dell’impianto elettrico di casa.

Per scaricare il libretto:
http://www.prosiel.it/libretto-impianto-elettrico

Per effettuare il test di autodiagnosi dell’impianto di casa:
http://www.prosiel.it/test-di-autodiagnosi-impianto-elettrico-prosiel

Istruzioni per uso e manutenzione, utili consigli per i vostri clienti

Il libretto riporta un elenco delle principali istruzioni d’uso e manutenzione delle apparecchiature e delle componenti che formano l’impianto elettrico, le relative garanzie ed ogni informazione utile fornita dall’impresa installatrice per una sua migliore gestione. Si tratta di una serie di misure necessarie per conservarne le caratteristiche di sicurezza previste dalla normativa vigente in materia e consigli per garantire il massimo risparmio energetico possibile dal proprio impianto elettrico.

  1. Non lasciare accesi apparecchi che potrebbero provocare un incendio durante la vostra assenza o di notte.
  2. Non coprire apparecchi di illuminazione per abbassarne la luce con panni, fogli di giornale, cartoncini o altri materiali che – surriscaldati – potrebbero incendiarsi.
  3. Non utilizzare mai apparecchi nelle vicinanze di liquidi infiammabili.
  4. Non utilizzare mai tappeti o simili come copertura di prolunghe a pavimento: i fili possono essere soggetti a schiacciamento con conseguenti rotture e quindi pericolo di scosse e incendio.
  5. Non sovraccaricare mai le prese multiple o “ciabatte” oltre la soglia di potenza (W) indicata. Queste sono utili per collegare più elettrodomestici alla stessa presa dell’impianto, ma è necessario rispettare il limite di assorbimento riportato sulle stesse.
  6. Non togliere la spina dalla presa tirando il cavo.
  7. Non posizionare il frigorifero vicino a fonti di calore avendo cura di lasciare uno spazio di almeno 10 cm tra la parete e il retro dell’apparecchio.
  8. Non utilizzare elettrodomestici (ferro da stiro e asciugacapelli e similari), in particolare i portatili, con mani bagnate e/o piedi scalzi.
  9. Non utilizzare apparecchiature elettriche per scopi non previsti dal costruttore.
  10. Non intervenire sull’impianto elettrico neppure per la semplice sostituzione di una lampadina, senza aver tolto prima la corrente aprendo l’interruttore generale del centralino.
  11. Utilizzare lampadine a basso consumo preferibilmente in classe energetica A.
  12. Usare la lavatrice a basse temperature e lavastoviglie solo a pieno carico.
  13. Utilizzare elettrodomestici ad alta efficienza energetica (minimo classe A) e seguire le istruzioni di impiego previste dal costruttore dell’apparecchio.
  14. Rispettare i limiti massimi per la temperatura ambiente (inverno= 20 °C + 2 °C tolleranza; estate= 26 °C – 2 °C tolleranza) ed i limiti di esercizio previsti per legge.
  15. Installare rilevatore presenza per evitare di tenere luci accese.
  16. Installare dispositivo controllo carichi per gestire potenza contrattuale e temporizzare impiego elettrodomestici a orari con tariffazione ridotta.
  17. Sbrinare periodicamente il frigorifero pulendo regolarmente le relative serpentine.
  18. Controllare periodicamente il buono stato delle guarnizioni di frigorifero e forno.
  19. Spegnere il forno un po’ prima di fine cottura per sfruttare il calore residuo.
  20. Non lasciare elettrodomestici in stand-by.
  21. Ricorrere sempre a imprese installatrici abilitate (iscritte alla camera di commercio) per installazione, trasformazione, ampliamento e manutenzione straordinaria dell’impianto, ai sensi del DM n. 37/2008.
  22. Richiedere la Dichiarazione di Conformità dopo ogni intervento di installazione, trasformazione, ampliamento e manutenzione straordinaria dell’impianto, ai sensi del DM n. 37/2008.
  23. Far installare prese di sicurezza schermate con alveoli protetti che impediscano l’introduzione di corpi estranei e far sostituire quelle danneggiate (con annerimento esterno).
  24. I punti presa che sono inaccessibili (es. quelli dietro ai forni) e i punti di alimentazione diretta (es. scaldacqua) devono essere sezionati da un interruttore di comando bipolare per poter togliere l’alimentazione in fase di pulizia o manutenzione ordinaria.
  25. Eseguire la diagnosi degli interruttori differenziali mensilmente, utilizzando l’apposito tasto di Test o far installare interruttori differenziali con riarmo automatico.
  26. Utilizzare prese multiple o “ciabatte” dotate di protezione e non superare mai la potenza (W) indicata sulle stesse, onde evitare un surriscaldamento dei cavi e un conseguente deterioramento dell’impianto.
  27. Far sostituire cavi e spine danneggiati o mal fissati degli elettrodomestici.
  28. In caso di acquisto di apparecchi elettrici (es. elettrodomestici) privilegiate sempre i prodotti che hanno i Marchi di Qualità (es. IMQ); indice di affidabilità e sicurezza.
  29. Verificare la presenza della marcatura CE sulle apparecchiature utilizzate o in fase di acquisto. Attenzione a non confonderla con marchi similari.
  30. In caso di guasti o malfunzionamenti dell’impianto contattare sempre un installatore/tecnico abilitato o un centro di assistenza nel caso di impianti che ne prevedano (antintrusione, automazione cancelli, etc).

Lara Morandotti

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.