La protezione contro le sovratensioni

«Ho bisogno di un chiarimento di base sulla scelta della tensione di esercizio di un SPD. Posso avere una regola semplice per procedere?» – è il quesito posto da un lettore della rivista ‘L’impianto elettrico’.

Volentieri. Anticipo che la tensione di esercizio (UC) è la tensione massima verso terra che lo scaricatore e in grado di sopportare permanentemente senza intervenire ne deteriorarsi (CEI EN 61643-1).La tensione di esercizio dell’SPD deve essere maggiore della massima tensione che si manifesta in condizioni normali e accettabili tra i punti in cui è installato che giocoforza dipende dallo stato del neutro e delle masse. Detta U la tensione (concatenata) nominale del sistema, questo avviene se sono soddisfatte  le relazioni riportate in tabella.

Vale la pena precisare che dal momento che questi valori si riferiscono alle condizioni di guasto peggiori, nel caso di SPD collegati N-PE la tolleranza del 10 % non viene tenuta in considerazione dal momento che le condizioni di guasto peggiori sono quelle in cui PE va – per un cortocircuito franco – alla tensione di fase.Per aumentare la durata si può incrementare la tensione di esercizio dell’SPD.

SPD tra TN TT IT
F – F 1,1 U 1,1 U 1,1 U
F–N/F-PE 1,1 U/√3 1,1 U/√3 1,1 U/√3
F – PEN 1,1 U/√3 NA NA
N – PE U/√3 U/√3 1,1 U/√3

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.