Cortem Group, il futuro dell’impiantistica antideflagrante

Cortem SpA, la principale azienda del Gruppo Cortem, è stata fondata 52 anni fa a Villesse, Gorizia, con l’ambizione di diventare leader italiano, e poi internazionale, nell’attività di progettazione e produzione di apparecchiature elettriche per ambienti con pericolo di esplosione e incendio.  

cortem group impiantistica antideflagrante
STABILIMENTO Cortem Group a Villese GO).

Quella di Cortem è la storia di una piccola azienda italiana che nel corso degli anni è cresciuta e si è strutturata come solida base per attività diversificate che l’hanno portata a un’inevitabile internalizzazione. Oggi è un gruppo che vanta 4 Sister Companies localizzate a Singapore, Dubai, Mosca e Buenos Aires, 10 Hubs di distribuzione, 250 impiegati e un’ampia rete di vendita e rappresenta uno dei principali player del mercato dell’antideflagrante.

Tecci Dario, Cortem Group.

Dario Tecci, Distribution Sales & Marketing Director di CORTEM GROUP ci parla dell’attualità e del futuro dell’azienda.

  1. Raccontaci come immagini la tua azienda… tra vent’anni
    «Sono arrivato in Cortem Group da poco più di un anno e sto ancora imparando a conoscere l’azienda e le sue dinamiche. Tuttavia, posso dire con certezza che si tratta di un esempio eccellente di imprenditoria italiana che si presenta sul mercato mondiale come un punto di riferimento nell’ambito dell’impiantistica antideflagrante, con delle solide radici storiche, delle primarie competenze tecniche e un marchio riconosciuto e apprezzato globalmente. Questi saranno gli elementi chiave che continueranno a guidare Cortem Group nel futuro.
    Per quanto riguarda gli scenari futuri, il cambiamento delle dinamiche politiche e sociali, la pressione per la salvaguardia dell’ambiente e l’attuale velocità dell’evoluzione tecnologica rendono scenari a lungo termine poco credibili, a meno che non si provino ad analizzare i grandi macro-trend relativi all’evoluzione mondiale. Anche il mercato dell’Oil&Gas, il principale in cui Cortem opera attualmente, è sempre più volatile e riserva alle organizzazioni lungo la catena del valore minacce e opportunità in continua evoluzione, anche se potrebbe essere plausibile affermare che la popolazione mondiale, per altre decine di anni, non riuscirà a fare completamente a meno delle fonti energetiche di origine fossile, ma avrà invece importanti cambiamenti nel loro mix.
    Senza ombra di dubbio Cortem Group tra dieci anni sarà un gruppo ancora più internazionale, forte e strutturato nelle sue due anime: il mondo della Distribuzione quello degli EPC. Per ottenere questo risultato dovrà prendere decisioni coraggiose e investire ancora di più in R&D, sviluppare maggiori efficienze sia interne che lungo la filiera, approcciare nuovi settori, come quello della green energy, e affrontare sfide a lungo termine ancora poco conosciute ma solo accennate, mentre il progresso spinge verso la decarbonizzazione».
  2. Quali saranno i prodotti, le soluzioni e i progetti del futuro?
    «I prodotti, le soluzioni e i progetti del futuro avranno certamente come temi comuni quelli del basso impatto ambientale dalla produzione alla dismissione, compreso il tema della circular economy e della riciclabilità dei materiali, che saranno affiancati dai temi legati alla facilità di installazione e di manutenzione; questi argomenti sono estremamente importanti e comuni a tutti i settori di destinazione, a testimoniare l’importanza che anche le aziende del settore “carbon intensive” danno ai temi dell’impatto ambientale lungo tutto il ciclo di vita del prodotto.
    Per esempio, in uno scenario in rapida evoluzione come quello della tecnologia LED, il processo di sviluppo di nuovi prodotti e quello di innovazione e aggiornamento di quelli esistenti per il miglioramento continuo delle prestazioni sono un elemento cruciale per Cortem Group.
    Come già accennato, negli ultimi anni stiamo assistendo a una crescente richiesta di risparmio, sia d’acquisto che energetico, soprattutto da parte degli “end user”, in particolare per quanto riguarda l’illuminazione. Cortem Group ha anticipato da diversi anni questa esigenza e, disponendo internamente sia di avanzate fonderie di leghe primarie sia di competenze elettroniche all’avanguardia, è stata in grado di anticipare il mercato progettando ex novo e producendo tutta l’attuale gamma di armature illuminanti a LED che risponde a queste esigenze.
    Il nostro punto di forza è quello di poter progettare le armature illuminanti intorno al LED e siamo costantemente impegnati a lanciare sul mercato prodotti innovativi, attenti alle esigenze dei clienti e che utilizzano la migliore tecnologia oggi disponibile; è un intangibile esempio della nostra dedizione all’eccellenza di prodotto la nuova LifEx, da poco lanciata sul mercato. Oltre a sviluppare nuovi prodotti, il nostro reparto R&D è impegnato nel continuo miglioramento dei prodotti esistenti al fine di aumentarne il valore offerto al mercato».

     
  3. Prossimi obiettivi e ambizioni?
    «Cortem Group ha sicuramente la capacità e la competenza per accrescere la sua presenza sul mercato, sia aumentando la copertura geografica, sia ampliando la propria presenza anche in altri settori merceologici. Per ottenere questo importante risultato l’azienda dovrà investire in nuove tecnologie, non solo in ambito produttivo ma anche in ambito gestionale e di processo, coinvolgendo tutti gli attori della catena del valore. Le sfide sono molte e tendenzialmente non univoche nella soluzione, per vincerle sarà necessario interpretarle nel miglior modo possibile, basandosi sulle risorse interne e valorizzando al meglio le competenze di tutta la squadra, senza dimenticarsi di guardare sempre avanti e di investire come solo gli imprenditori italiani sanno fare».
  4. Quale sarà il ruolo dell’installatore?
    «L’installatore ha un ruolo importante con un grado elevato di polifunzionalità. Si occupa di programmare ed eseguire l’assemblaggio, il controllo e la messa in opera di macchine o impianti; effettuare i controlli periodici; eseguire interventi di manutenzione straordinaria; ricercare i principali difetti e anomalie ed eseguire, anche coadiuvato da altri operai, le riparazioni necessarie. Cortem raggiunge gli installatori principalmente attraverso i distributori di materiale elettrico anche se a volte si rivolgono direttamente a noi nel momento in cui devono occuparsi non della semplice installazione o manutenzione dei prodotti ma della manutenzione di parte di impianto e della scelta dei prodotti più adatti. Visto che la situazione di emergenza e di crisi internazionale continuerà per i prossimi mesi, stiamo pensando a delle azioni commerciali mirate per servire ancora meglio chi si occupa di installare i nostri prodotti».
  5. Quali saranno le tendenze di mercato dominanti?
    «Il mercato mondiale dell’Oil&Gas, la colonna portante del mercato antideflagrante, è sottoposto da anni a tensioni divergenti: da una parte la continua crescita mondiale del fabbisogno energetico per lo sviluppo sociale ed economico, soprattutto nelle aree più arretrate, si scontra con la necessaria tendenza alla riduzione di Co2 e alla conseguente diminuzione dell’utilizzo di combustibili fossili. La popolazione mondiale sicuramente non potrà fare a meno ancora per alcuni decenni dei combustibili fossili garantendo, di conseguenza, una sufficiente stabilità del mercato antideflagrante; questo vantaggio temporale ci permette di ripensare le nostre strategie di business per affrontare al meglio il futuro della nostra azienda».
  6. Quali gli sviluppi tecnologici?
    «Gli sviluppi tecnologici più importanti sicuramente riguarderanno i prodotti per l’illuminazione che utilizzano la tecnologia LED, grazie alla velocità di miglioramento della tecnologia di base, senza dimenticare l’evoluzione delle normative del settore antideflagrante e il cambiamento delle esigenze dei clienti. I nuovi prodotti avranno un design innovativo e, grazie ad un’attenta architettura di prodotto orientata alla gestione ottimale del total life cycle e alla massimizzazione della vita utile, avranno dimensioni ridotte, saranno leggeri e di facile installazione, ma al contempo robusti, performanti e durevoli nel tempo. Anche gli altri prodotti del mondo antideflagrante sono costantemente sviluppati e migliorati per rispondere alle mutevoli esigenze dei mercati di riferimento, con particolare attenzione sia al processo produttivo, che deve sempre garantire una qualità totale del prodotto finito, sia alla facilità di installazione e utilizzo durante l’intera vita utile».

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.