Contattori statici, quando si utilizzano?

«È ammesso utilizzare un contattore statico per le norme?»

I contattori statici sono apparecchi basati sull’interdizione elettronica o meno di un tiristore che collega due circuiti tramite accoppiamento optoelettronico senza isolarli galvanicamente. Ovviamente i dispositivi sono completati da un secondo circuito elettronico preposto alla ricezione del comando esterno.

Al proposito deve essere osservato che:

  • fra i due circuiti non vi può essere alcun collegamento elettrico, ma deve essere fatto ricorso ad un accoppiamento optoelettro­nico;
  • un contattore statico non può comunque in alcun caso assicurare il sezionamento del circuito di potenza, poiché non garantisce l’apertura galvanica.

Si possono quindi utilizzare? Certamente ma non quando viene a loro richiesto la funzione di sezionamento.

Elettrodubbio
Hai un quesito legato ad aspetti tecnici o normativi?
Scrivi a:
elettro@tecnichenuove.com

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.