Componentistica elettrica Chint, soluzioni personalizzate

Chint Italia offre soluzioni personalizzate che spaziano dalla componentistica elettrica per la bassa, media e alta tensione, all’automazione industriale e al fotovoltaico.

Chint, attiva in Italia da oltre 10 anni, dispone di una rete commerciale diffusa su tutto il territorio nazionale, isole comprese, e di funzionari tecnico commerciali locali per rispondere alle richieste più specifiche. Grazie a un’ampia gamma di prodotti disponibili a magazzino (oltre 20.000) e a una piattaforma logistica condivisa con la casa madre, Chint fornisce apparecchiature elettriche di bassa tensione, sistemi per la trasmissione e la distribuzione dell’energia in media e alta tensione, soluzioni in ambito fotovoltaico ed energie rinnovabili, strumenti di misura, componenti per l’automazione industriale e componenti elettrici per il settore residenziale. «Chint ha rivisto recentemente il proprio assetto in Italia, investendo nei servizi a disposizione dei grossisti e dei clienti finali», spiega Domenico De Falco, Direttore Commerciale Distribuzione di Chint Italia Investment Srl.

DOMENICO DE FALCO, Direttore Commerciale Distribuzione di Chint Italia Investment Srl.
Cosa offrite al grossista in termini di supporto commerciale, servizi e logistica?

«A partire da luglio 2019, sotto la nuova insegna Chint Italia Investment Srl, sono nati nuovi dipartimenti, come l’ufficio marketing, dedicato allo sviluppo di proposte dedicate al mercato nazionale. Sono stati potenziati i dipartimenti già esistenti, come l’ufficio tecnico, ed è stata ampliata la rete di funzionari tecnico commerciali distribuiti nelle varie regioni per garantire supporto e servizi sempre più personalizzati e localizzati. In fase di revisione, negli ultimi mesi, anche il sistema logistico, con l’obiettivo di migliorare i tempi delle forniture e delle consegne, già molto rapidi sull’intero territorio nazionale».

Oggi si parla di partnership tra grossista e fornitore: cosa significa per voi?

«Significa innanzitutto dialogo e collaborazione sinergica, al fine di soddisfare le richieste provenienti dai clienti finali, con l’obiettivo comune di sviluppare un’offerta completa e personalizzata, e con un approccio propositivo in termini di soluzioni e servizi. Al contempo, significa da un lato attivare una politica di prezzo che consenta di essere competitivi in termini di sell out tutelando comunque la marginalità del grossista, dall’altro “avvicinare il prodotto al territorio”, dando l’opportunità al grossista di creare un piccolo “polo logistico” all’interno dei propri magazzini, che possa servire da punto di approvvigionamento rapido dei prodotti Chint per un’ampia circoscrizione territoriale».

Quali servizi offrite specificamente a installatori e progettisti?

«Il principale servizio offerto agli operatori del settore è la formazione in loco, che si svolge attraverso meeting di carattere tecnico, grazie alla collaborazione dei distributori e delle agenzie attive sul territorio. Ai progettisti offriamo costante supporto e assistenza, con soluzioni e progetti customizzati sulla base delle specifiche richieste. Il nostro ufficio tecnico e l’ufficio prodotto collaborano quotidianamente con i responsabili degli uffici tecnici di piccole e grandi aziende, per comprenderne a fondo le esigenze e poter formulare la miglior offerta in termini di prodotto e sotto il profilo economico».

Come si posiziona il prodotto Chint nel mercato elettrico attuale?

«I prodotti Chint rappresentano un’alternativa qualitativamente molto valida a un prezzo concorrenziale. La gamma destinata al mercato Italia spazia dalle apparecchiature elettriche di bassa tensione, ai componenti per l’automazione industriale, al fotovoltaico e alle energie rinnovabili. Include inoltre i business complementari dei quadri cablati con i nostri partner quadristi, i sistemi per la ricarica di veicoli elettrici, inverter e sistemi di accumulo, celle di media tensione e trasformatori».

PROTEZIONE DIFFERENZIALE CHINT NL210 di tipo B da 30 mA, installabile a monte della Walbox CEP per proteggere l’intero sistema. Disponibile sia nella configurazione monofase sia trifase.
Quali opportunità presenta per voi il mercato Italia?

«La ripresa degli investimenti in ambito fotovoltaico in Italia sta creando ottime opportunità per il nostro business. Recentemente abbiamo introdotto 4 tipologie di pannelli solari mono e policristallini marchiati Astronergy (la divisione di Chint specializzata nella ricerca e sviluppo di pannelli solari ad alta efficienza), molto performanti in termini di resistenza, efficienza e durata, con un ottimo riscontro da parte del mercato. Nei prossimi mesi l’offerta sarà completata con l’introduzione di inverter fotovoltaici di differenti taglie e misure. Tra i progetti futuri vi è la creazione di piccoli “hub”, che, con la collaborazione di alcuni grossisti e distributori, consentiranno lo stoccaggio di materiale fotovoltaico per soddisfare con immediatezza le richieste di approvvigionamento a livello locale. Un altro ambito di potenziale sviluppo nel mercato nazionale è la media e alta tensione, in cui Chint, a livello globale, è molto attiva, fornendo soluzioni e sistemi per la trasmissione e la distribuzione di energia fino a 1000 kV (KEMA Certificate), che includono trasformatori, GIS, quadri di media tensione, TA, TV e cavi, e offrendo servizi di EPC per società ingegneristiche e utenti professionali. Un settore con buone prospettive di crescita è la e-mobility, come conferma la recente introduzione di CHINT CEP, una stazione di ricarica a parete conforme al mode 3, ideale per la ricarica dei veicoli elettrici sia in ambito residenziale sia presso aziende e strutture commerciali private, che sta riscuotendo un notevole interesse».

La concentrazione del comparto distributivo ha inciso sulle vostre strategie commerciali e sulle attività da svolgere sul territorio?

«L’impegno di Chint è far conoscere la validità della propria offerta rivolgendosi direttamente all’installatore e al progettista. Senza dubbio il distributore è un partner fondamentale e strategico nel supportare e veicolare la comunicazione, ma la ristrutturazione che sta coinvolgendo il comparto non incide sulle nostre strategie commerciali».

PIATTAFORMA LOGISTICA condivisa tra il magazzino in Italia e la casa madre in Cina, dove sono disponibili ben oltre 20.000 prodotti.
Vicinanza e servizio
«Nonostante le acquisizioni in atto sul canale della distribuzione, nel 2019 siamo cresciuti in termini di fatturato presso i principali grossisti. Con il supporto delle nostre agenzie, vogliamo rafforzare le partnership in atto con loro e crearne di nuove, offrendo qualcosa in più in termini di vicinanza e servizio, rispetto alle grandi multinazionali».
Il fotovoltaico in Italia ha avuto un grande impulso nei primi anni della decade passata. Potrà riprendere quota negli anni ’20?

«Assolutamente sì: è palpabile l’interesse da parte del mercato verso le soluzioni offerte in ambito fotovoltaico. Si prevede una ripresa degli investimenti nel settore, grazie anche a formule di riassicurazione sulla garanzia del produttore, che forniscono crescenti rassicurazioni e tutele per gli investitori».

Quanto è importante per voi la formazione?

«La formazione interna è per noi un elemento strategico. Investiamo costantemente nella crescita professionale dei nostri funzionari tecnico commerciali, affinché acquisiscano e sviluppino competenze tali da potersi proporre come interlocutori affidabili e competenti nel proprio territorio, al fianco delle agenzie. Il training viene fatto sia in azienda che sul campo, mediante puntuale affiancamento, e prevede momenti di formazione in presenza e approfondimenti individuali. La formazione del personale di vendita presso grossisti e distributori è un altro aspetto centrale che rappresenta una grande opportunità, sia per il personale coinvolto, per ampliare le proprie conoscenze rispetto all’applicazione dei prodotti e al loro campo di applicazione, sia per la nostra azienda che può interagire direttamente con chi propone e vende il prodotto raccogliendo feedback rispetto alle richieste provenienti dal mercato con conseguente miglioramento dell’offerta. Non ultima, la formazione degli installatori e dei progettisti, che avviene attraverso meeting tecnici sul territorio, con l’obiettivo di far toccare con mano caratteristiche e potenzialità di prodotti e soluzioni».

STAZIONE DI RICARICA PER VEICOLI ELETTRICI
LA WALL BOX CEP è una stazione di ricarica a parete conforme al mode 3, è dotata di presa a bordo oppure di connettore con cavo di ricarica di lunghezza pari a 5 mt, entrambe a 7 pin di Tipo 2.

CHINT CEP è una stazione di ricarica a parete conforme al mode 3 (secondo la normativa IEC/EN 61851-1), estremamente efficiente e compatta, dalle linee essenziali, ideale per la ricarica delle auto elettriche in ambito residenziale o presso aziende e strutture commerciali private. È facile da installare, in quanto non richiede interventi invasivi, ed è estremamente semplice nell’utilizzo. È adatta all’applicazione sia in ambienti interni sia esterni e grazie al grado di protezione IP55 è altamente operativa in un ampio intervallo di temperature ambiente e con diversi gradi di umidità dell’aria. È disponibile in 2 versioni: monofase con potenza erogabile fino a 7,4 kW, trifase con potenza erogabile fino a 22 kW e controller di regolazione della corrente da 10 a 32 A. CHINT CEP è dotata di presa a bordo oppure di connettore con cavo di ricarica di lunghezza pari a 5 mt, entrambe a 7 pin di Tipo 2. L’intero sistema può essere facilmente protetto installando a monte della Wallbox la protezione differenziale CHINT NL210 di tipo B da 30 mA, disponibile sia nella configurazione monofase sia trifase.

35 ANNI IN CONTINUA EVOLUZIONE

Chint investe nello sviluppo da oltre 35 anni. Grazie allo spirito imprenditoriale,ha intrapreso un percorso di crescita continuo, espandendosi dapprima all’interno della stessa Cina e poi allargando gli orizzonti verso una sempre maggiore internazionalizzazione. L’ultimo step dell’evoluzione di Chint è la One Cloud & Two Nets, un approccio integrato, basato sull’Industrial Internet of Things (IIoT), che combina produzione intelligente e tecnologia digitale. CHINT investe il 5% del fatturato annuo in Ricerca e Sviluppo, e dispone di 3 Centri R&D internazionali dedicati a queste attività. Collabora inoltre con gli istituti universitari di Tsinghua, Shanghai Jiao Tong University, Xi’an Jiaotong University, University of New South Wales e con altre istituzioni negli Stati Uniti e in Europa, con l’obiettivo di sviluppare nuove modalità di integrazione tra il sistema della produzione e quello della formazione e della ricerca.

CHINT NEL MONDO
Chint fornisce apparecchiature elettriche di bassa tensione, sistemi per la trasmissione e la distribuzione dell’energia in media e alta tensione, soluzioni in ambito fotovoltaico ed energie rinnovabili, strumenti di misura, componenti per l’automazione industriale e componenti elettrici per il settore residenziale. Fondata nel 1984 a Wenzhou in Cina, Chint ha sviluppato una rete commerciale in oltre 140 paesi e regioni, con oltre 30.000 dipendenti attestandosi tra i principali produttori in Asia di componenti destinati al settore industriale, commerciale e residenziale e di soluzioni per la Smart Energy. Oggi Chint conta 14 sedi internazionali, 10 stabilimenti produttivi in Cina, Singapore, Vietnam, Egitto, Malaysia e Thailandia, 22 centri logistici e 3 centri di ricerca e sviluppo in Europa, Nord America e Asia, 2300 rivenditori e distributori in tutto il mondo.

SEDE Chint a Wenzhou in Cina.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.