Legge di Bilancio 2020: le agevolazioni per le FER

La Legge di Bilancio 2020 n. 160 del 27 dicembre 2019, dal titolo “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022”, è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale il 30 dicembre scorso.

Nello specifico, all’interno del documento, viene indicato che per le imprese il super ammortamento viene sostituito da un credito d’imposta pari al 6% per investimenti in beni strumentali nuovi, per una spesa massima di 2 milioni di euro a condizione che, entro il 31-12-2020 il relativo ordine risulti accettato e sia pagato un acconto di almeno il 20% del costo di acquisizione.

Inoltre, sempre all’interno della legge, è stato disposto un rifinanziamento della “Nuova Sabatini” pari a 105 milioni di euro per l’anno 2020, 97 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2021 al 2024 e 47 milioni di euro per l’anno 2025.

La misura concede alle micro, piccole e medie imprese finanziamenti agevolati per investimenti in nuovi macchinari, impianti e attrezzature, compresi quelli in beni strumentali “Industria 4.0”, tra cui big data, cloud computing, banda ultra-larga, cybersecurity, robotica avanzata e meccatronica.

Mentre per i cittadini è stata prorogata al 31 dicembre 2020 la misura della detrazione fiscale al 50%, fino ad una spesa massima di 96.000 euro, per gli interventi di ristrutturazione edilizia tra cui rientra l’installazione di impianti FER.

Importante

Il comma 3-ter dell’articolo 10 del DL Crescita, che prevedeva la cessione del credito all’impresa per l’installazione di pannelli FV, è stato abrogato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.