Tradizionale la birra, evoluti gli impianti

351

Amministratore Delegato Menabrea FrancoThedyQualità, tradizione e cultura sono sempre stati la vera forza di Birra Menabrea, birra d´èlite basata sul concetto di fatto-a-mano che da oltre 160 anni vince premi internazionali. Riconoscenze rintracciabili nella qualità delle acque biellesi, nella scelta del luppolo, del ceppo di lieviti, del malto e sicuramente nell´amore che gli uomini, dal mastro birraio a chi si occupa degli altri processi di produzione, vi hanno sempre dedicato.

A queste peculiarità, da circa un anno va aggiunta anche la marcia in più dell’innovazione legata alla tecnologia intelligente delle soluzioni Schneider Electric per garantire la tecnologia e i benefici smart nella gestione della nuova cabina di trasformazione e del sistema centralizzato di illuminazione d’emergenza. Il progettista Paolo Bortolotto dello Studio Elettrotecnico Bortolotto e Italo Bonino della ditta Impianti Elettrici Bonino Italo hanno rispettivamente curato il progetto e l’installazione dei nuovi impianti con l’ausilio di Schneider Electric. A seguito dell’estensione della struttura produttiva dello stabilimento, che ha portato le aree sala cottura, filtrazione, cantine di fermentazione, stagionatura e gli impianti di confezionamento fusti e bottiglie ad occupare una superficie di 8.000 m2 (di cui 5.000 coperti), la cabina di trasformazione non era più sufficiente a fornire una potenza adeguata, e la sua stessa ubicazione doveva essere ripensata, in quanto l’area sarebbe stata destinata a contenere uffici. “Era fondamentale che la nuova cabina di trasformazione, oltre a essere dimensionata alle nuove esigenze produttive, potesse  consentire il monitoraggio dei parametri relativi al funzionamento e consumi”, dichiara Italo Bonino. “Un sistema intelligente di controllo –prosegue l’installatore- avrebbe infatti consentito innanzitutto l’analisi dei consumi per una distribuzione più efficiente dell’energia, senza contare la semplicità della gestione e la nostra maggiore velocità di intervento in caso di problemi o malfunzionamenti”.

 

L’impianto d’illuminazione d’emergenza

Con lo stesso principio, e ancora attraverso tecnologia Schneider Electric, è stato progettato il sistema di illuminazione di emergenza, secondo una nuova architettura centralizzata basata sulla soluzione Dardo. Il nuovo sistema consente la diagnosi e il controllo dei dispositivi di illuminazione, riducendone il numero ma conseguendo al contempo un’intensità luminosa superiore a quella ottenibile attraverso un sistema autoalimentato. Qui interviene il progettista Paolo Bortolotto, il quale evidenzia come “alcuni ambienti di lavoro dello stabilimento Menabrea sono ad alto tasso di umidità e per questo avevamo già constatato che materiali, elettrici e non, si deterioravano piuttosto velocemente. Installando dispositivi di illuminazione alimentati con sistema centralizzato si possono evitare problemi quali il deterioramento delle batterie. Il sistema Dardo scelto, consente anche l’illuminazione di parti esterne con apparecchi alimentati a tensione di rete, altrimenti impossibile”. Ma anche in questo caso sono le funzionalità di controllo e di gestione automatica a fare la differenza. “Grazie alla centralina Dardo è possibile identificare lampade non funzionanti o qualsiasi tipo di anomalia senza la necessità di cercare il dispositivo che dà problemi, riducendo i tempi di sostituzione -aggiunge Bortolotto-. Il tutto con minori costi di manutenzione: le batterie centralizzate sono infatti garantite per 10 anni di funzionamento e gli interventi di manutenzione possono essere effettuati direttamente nel locale del gruppo soccorritore invece che nel punto di installazione delle singole lampade autoalimentate”.

 

 

L’installazione della cabina

“La cabina di consegna ubicata nei pressi dell’ingresso carraio dello stabilimento è provvista di sistema DG+PG (SPG), interfaccia di protezione tra la rete del Distributore e l’impianto dell’azienda. La sezione di impianto tra la cabina di consegna e la cabina di trasformazione è stata realizzata con linea in cavo interrato di circa 100 metri. In fase di progettazione, la scelta del posizionamento della nuova cabina di trasformazione è stata compiuta tenendo in considerazione le esigenze dell’azienda ed una posizione che fosse baricentrica ai maggiori centri di carico”. (Paolo Bortolotto, Studio Elettrotecnico Bortolotto).

Franco Thedy, discendente della famiglia fondatrice e Amministratore Delegato di Birra Menabrea
Franco Thedy, discendente della famiglia fondatrice e Amministratore Delegato di Birra Menabrea

Tecnologia smart per il risparmio energetico

Gli interruttori sono equipaggiati con Micrologic, unità di controllo Schneider Electric che permettono l’accesso a tutte le informazioni sull’impianto. Altre funzionalità di controllo sono ottenute grazie a Energy Operation Online, la piattaforma web di analisi energetica accessibile come servizio cloud, che offre i dati sui consumi, anche tramite dispositivi mobili e senza l’acquisto di nessuna licenza software. “Siamo in grado di monitorare gli assorbimenti di corrente, i valori di potenza e in generali i consumi di energia”, aggiunge l’installatore Bonino. “È possibile vedere l’uso di energia di ogni interruttore di linea presente sul quadro e quindi di ogni singolo reparto, permettendo anche di effettuare confronti tra i vari settore. Oggi Birra Menabrea dispone di una reportistica sui consumi che le permette di agire proattivamente per evitare gli sprechi”.

Controlli tempestivi

“L’impianto accerta le cause per cui si è verificato un guasto, visualizza i costi associati, mensili o periodici, con un risparmio di tempo non indifferente e una tempestività di intervento senza precedenti. Prima dovevano controllare le anomalie tramite attività contestuali di misurazioni dei parametri, per esempio l’assorbimento di corrente in caso di chiusura di un interruttore. Per individuare il punto in cui si era verificato il problema potevano solo procedere per tentativi. Oggi invece possiamo agire in tempi ridotti, ripristiniamo subito la corrente ed evitiamo interruzioni di produzione, riducendo anche i rischi di danno economico dovuti al fermo-macchina”.

Specifica tecnica di iQuadro

Nel Power Center per il contenimento dei dispositivi di distribuzione di Schneider, di tipo P-bloc, è stato implementato grazie al sistema iQuadro, un quadro elettrico di nuova generazione che consente la trasmissione di dati chiave per la gestione degli impianti, tenendo sotto controllo i parametri di funzionamento e i consumi da un qualsiasi dispositivo collegato alla rete. La nuova cabina di trasformazione è così interamente comunicante con la rete aziendale.

Dettaglio dei quadri elettrici installati presso Menabrea
Dettaglio dei quadri elettrici installati presso Menabrea

 

Armadi e quadri Schneider Electric installati presso Menabrea
Armadi e quadri Schneider Electric installati presso Menabrea

 

Cisterne per stoccaggio della birra all'esterno della Menabrea
Cisterne per stoccaggio della birra all’esterno della Menabrea

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here