Rischio fulmini, ora il CEI offre uno strumento in più

506

fulminiOra i progettisti elettrici possono disporre per la loro attività di progettazione di uno strumento in più, messo a disposizione del CEI, Comitato Elettrotecnico Italiano. Si tratta della densità di fulmini al suolo (Ng) per il territorio italiano, aspetto che consente di determinare il numero annuo medio di eventi pericolosi e quindi per valutare il rischio specifico relativo a una struttura da proteggere. Ciò che il CEI ha realizzato, in particolare, è una applicazione online, denominata CEI ProDisTM, che consente l’applicazione della norma europea CEI EN 62305-2 “Protezione contro i fulmini – Parte 2: Valutazione del rischio”. L’applicazione online CEI ProDisTM fornisce il valore di NG ricavato dai dati del Sistema Italiano di Rilevamento Fulmini CESI – SIRF, di proprietà di CESI SPA, ottenuti in oltre dieci anni di osservazioni sull’intero territorio italiano e dei quali il CEI ha acquisito licenza d’uso per questa applicazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here