Rifiuti, gas, luce: a Pavia si sperimenta la vera smart city

234

paviaLo scorso anno Osservatori.net ha introdotto il concetto di Smart Urban Infrastructure (SUI), dimostrando con uno studio analitico che la creazione di una SUI volta a offrire tre servizi (Smart Metering gas, Illuminazione intelligente, Raccolta rifiuti) a una città di medie dimensioni consente, rispetto a una realizzazione non coordinata di questi stessi tre servizi, un risparmio del 25%÷50% dei costi di investimento e del 50%÷70% dei costi operativi. La Ricerca di quest’anno ha provato a dare ulteriore concretezza a questa visione, applicandola a una città reale: Pavia.

La Ricerca ha provato inoltre a individuare un modello di cooperazione in cui la Municipalità conceda l’utilizzo dei propri asset in forma agevolata al soggetto privato che investe e gestisce la SUI, il quale in cambio riconosce alla Municipalità delle tariffe favorevoli per la connessione dei propri oggetti intelligenti.

Le duplici sinergie evidenziate (legate alla SUI e alla collaborazione pubblico-privato) appaiono a nostro avviso l’unica strada per uscire, in questa versione moderna del dilemma del prigioniero, dalla cronica mancanza di fondi, dall’incapacità (degli attori privati) in questa fase recessiva di investire per creare una nuova infrastruttura abilitante e dalla difficoltà (delle Municipalità) di valorizzare taluni propri asset e rendere più efficienti i propri processi. Rischi e difficoltà operative, entità degli investimenti residui, necessità di lungimiranza nella visione politica e incertezza del mercato fanno da contraltare a questo scenario: le esperienze europee dimostrano che una soluzione si può trovare, e non trovarla sarebbe l’ennesima opportunità persa dall’Italia.

http://www.osservatori.net/dati-e-pubblicazioni/dettaglio/journal_content/56_INSTANCE_VP56/10402/1495990

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here