Le norme sperimentali sono … obbligatorie?

361

norme ceiVorrei sapere se la norma CEI-UNI 70029 1998-09 fasc. 4768 “Strutture sotterranee polifunzionali per la coesistenza di servizi a rete diversi”, che reca la dicitura di NORMA SPERIMENTALE CEI-UNI, pur essendo appunto sperimentale sia a tutti gli effetti da applicare e da considerarsi vincolante per il rispetto della  regola dell’arte per il suo ambito specifico. (Federico Annovazzi, CE).

 

Le norme sperimentali sono documenti normativi a tutti gli effetti (art. 4.2 CEI 0-4/1 Documenti CEI normativi e non normativi. Parte 1: Tipi, definizioni e procedure). Una norma sperimentale è un documento normativo pensato per quei casi in cui, in un particolare settore a rapida evoluzione tecnologica, manchi una qualsiasi normativa, oppure nei casi in cui si senta la necessità urgente di fornire una normativa in un ben limitato e particolare settore tecnico. Anche se pertanto le norme sperimentali godono della presunzione di conformità alla regola dell’arte, le indicazioni di una norma non sono mai “vincolanti” nella misura in cui l’applicazione di una norma tecnica ha sempre una base di volontarietà e, con riferimento all’obbligo giuridico di rispetto della regolare dell’arte, la conformità alle norme del CEI e dell’UNI costituisce condizione sufficiente ma non necessaria per il rispetto di tale obbligo (art. 2 Legge 186/68). Anche se non richiesto aggiungo che anche i documenti europei HD (Harmonisation Document) sono documenti normativi tecnici. Si differenziano rispetto a quelli EN semplicemente per il fatto che i primi ammettono deviazioni nazionali, mentre i secondi no con pochissime eccezioni. Ma entrambi sono norme tecniche europee a tutti gli effetti. (ing Angelo Baggini).

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here