La luce risolve il lay-out del negozio

513
Anche se il negozio vuole offrire un'immagine “industriale”, non si voleva rischiare di appiattire lo spazio con la classica illuminazione in fila continua. Si è preferita una soluzione flessibile ma ad effetto, con binari e proiettori
Anche se il negozio vuole offrire un’immagine “industriale”, non si voleva rischiare di appiattire lo spazio con la classica illuminazione in fila continua. Si è preferita una soluzione flessibile ma ad effetto, con binari e proiettori

Seconda Strada, la celebre stock & fashion house ha appena inaugurato il quarto punto vendita nel varesotto. Anzi un vero e proprio megastore in via San Giorgio a Olgiate Olona. Nata oltre dieci anni fa da un’idea di Emilio Mattioni, Seconda Strada propone la moda firmata a prezzi outlet, con una strategia di vendita che parte dalle promozioni ad alta tecnologia (mail, sms, facebook) ed eventi per fidelizzare i clienti e raggiungerne di nuovi.

Marchi del calibro di Desigual, Armani, Guess, Pepe Jeans, Seventy, Caractere, Met, Aeronautica Militare, Manila Grace, Antony Morato sono solo alcuni tra i molti commercializzati da Seconda Strada. Accanto alle griffe più conosciute, a stock ricercati e a campionari di stagione “Seconda Strada”, spiegano i titolari, “riesce a differenziarsi grazie alla capacità di proporre sempre capi nuovi e diversi e alla presentazione di marchi emergenti”.

 

Le campane industriali, perfette come stile, sono state scablate e ricablate per contenere sorgenti led, presenti in modo esclusivo su tutto il progetto
Le campane industriali, perfette come stile, sono state scablate e ricablate per contenere sorgenti led, presenti in modo esclusivo su tutto il progetto

Le lampade? Trasformate dal vecchio punto vendita

La stessa filosofia vale per le lampade. Dove era possibile sono state recuperate dal vecchio punto vendita, ma naturalmente trasformate. Le campane industriali, perfette come stile, sono state scablate e ricablate per contenere sorgenti led, presenti in modo esclusivo su tutto il progetto. Il progetto di illuminazione nasce dalla collaborazione tra architetto, aziende e installatore.

I proiettori danno eccellente resa cromatica e due ottiche a disposizione, 30° e 45°. Il risultato è una luce calda e brillante che evidenza le opere esposte
I proiettori danno eccellente resa cromatica e due ottiche a disposizione, 30° e 45°. Il risultato è una luce calda e brillante che evidenza le opere esposte

I prodotti selezionati dovevano essere estremamente economici e nello stesso tempo rispettare i requisiti tecnici ed estetici definiti dallo studio. Il negozio è organizzato con isole dedicate ai vari marchi/prodotti, ma anche se l’immagine è “industriale” non si poteva rischiare di appiattire lo spazio con la ormai classica illuminazione in fila continua, si è preferita una soluzione flessibile ma ad effetto, con binari e proiettori. Il proiettore è di Fabas-Atiled modello Clay, 45W led con eccellente resa cromatica e due ottiche a disposizione, 30° e 45°. Il risultato è una luce calda e brillante dedicata esclusivamente all’esposizione, con una bella movimentazione di luce e ombra a risaltare le zone di vendita.

Presente anche una videoproiezione “dinamica”

A completamento per le zone cassa e camerini sono state disegnate lampade apposite con tubolari di alluminio, anch’esse opportunamente cablate con sorgente led. Al piano terra la struttura dei camerini fa da supporto alla sospensione della lampada tubolare, che si raccoglie con il cavo di alimentazione intorno alla struttura per poi scendere esattamente dove serve, soluzione ideata per ovviare alla grande differenza di altezza tra terra e primo piano. L’impianto comprende anche una parte di videoproiezione su una grande parete la cui vista si gode dal parapetto del primo piano. In una cornice apparentemente vuota vengono proiettate opere d’arte molto famose, ma se si ha la pazienza di guardarle con attenzione ci si accorge che prendono vita, e magari la Gioconda vi farà l’occhiolino, o una farfalla impressionista volerà da un prato verso il vostro naso!

Euro Servizi di Angera si è occupata dell’impianto elettrico e di videoproiezione, della “ricomposizione” degli apparecchi, posa e puntamento (quest’ultimo in collaborazione con Fabas). La disponibilità e la professionalità dei partner dello studio Segre è stata fondamentale per la riuscita del progetto, poiché le soluzioni progettuali richiedevano una grande collaborazione e disponibilità dell’elettrico. Naturalmente l’inaugurazione del negozio è stata trasformata da Seconda Strada in un evento di grande successo, e sappiamo che altri punti vendita in Italia e all’estero sono in fase di studio. (di Maria Genoni).

Al piano terra la struttura dei camerini fa da supporto alla sospensione della lampada tubolare, che si raccoglie con il cavo di alimentazione intorno alla struttura per poi scendere esattamente dove serve
Al piano terra la struttura dei camerini fa da supporto alla sospensione della lampada tubolare, che si raccoglie con il cavo di alimentazione intorno alla struttura per poi scendere esattamente dove serve

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here