La crescita inarrestabile della Internet of Things

266

Internet of things 2015Secondo la Ricerca dell’Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano, il 2014 è stato “l’anno di svolta per l’Internet of Things” e appare come il fenonemo più importante nel mondo delle imprese e degli ambienti urbani anche nei prossimi anni. Gli ambiti per cui si attende la maggiore crescita nel 2015 sono in particolare Smart Car, Smart Home e Smart City. Sono destinate ad aumentare ulteriormente, infatti, le 4,5 milioni di auto connesse in Italia principalmente grazie a box Gps/Gprs per la localizzazione del veicolo e la registrazione dei parametri di guida a scopo assicurativo. Cresce, poi, l’attenzione dei consumatori per la casa intelligente, con il 46% dei proprietari di casa intenzionati ad acquistare prodotti soprattutto per la sicurezza e il risparmio energetico, mentre si amplia l’offerta grazie a nuovi player e servizi sul mercato.

Illuminazione e mobilità intelligenti

E il 2015 sarà l’anno di rilancio della città intelligente, molti comuni hanno avviato se pure a livello sperimentale progetti di illuminazione intelligente, di gestione della mobilità, di raccolta rifiuti. “Il 2014 è stato l’anno della svolta per l’Internet of Things, che ha subito una straordinaria accelerazione, assumendo un ruolo sempre più centrale nel business delle aziende, della Pubblica Amministrazione e nel quotidiano di tutti – afferma Alessandro Perego, Responsabile scientifico dell’Osservatorio Internet of Things -. Perché questo paradigma è un’innovazione che crea valore, incide sui fondamentali competitivi, rende possibili funzionalità e servizi prima quasi inimmaginabili”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here