Il fotovoltaico diventa fitness

176
Chi pedala si mantiene in forma, ma può anche produrre elettricità! Ecco come produrre energia a costo e senza impatto ambientale.

L’idea – non nuova, per la verità – è stata sviluppata in India grazie alle donazioni e all’impegno personale del miliardario e filantropo Manoj Bhargava, alla ricerca di una soluzione sostenibile per fornire energia agli abitanti delle case non raggiunte dalla rete elettrica.

Il risultato è Hans Free Electric Human Powered Generator, una comoda cyclette il cui meccanismo è collegato a un volano meccanico, a sua volta connesso a un generatore che carica una batteria: basta pedalare un’ora per produrre l’elettricità di cui ha mediamente bisogno una famiglia indiana per illuminare la sua casa durante un’intera giornata, utilizzando lampade LED.

Il vantaggio principale dell’invenzione consiste nella possibilità di produrre energia a costo zero e senza alcun impatto ambientale, indipendentemente dall’intermittenza che caratterizza la produzione di energia di qualsiasi fonte rinnovabile.

I percorsi dell’innovazione

Dopo due anni di ricerche e sperimentazioni sul campo Hans Free Bike è stata messa in vendita in India, mentre l’evoluzione dell’idea originale proseguiva sul fronte dello sviluppo della batteria, sia per renderla più leggera e perciò facilmente trasportabile, sia per implementarne le funzioni, in vista della commercializzazione su scala mondiale.

Accantonato il generatore a pedali, il progetto ha perciò intrapreso la strada dell’usabilità – è un prodotto utile soprattutto in caso di blackout frequenti, come per qualsiasi altro impiego in luoghi sprovvisti di connessione alla rete elettrica – dell’affrancamento dalla propulsione meccanica, divenuta un accessorio.

Oggi Hans Powerpack è una batteria portatile agli ioni di litio (peso 4 kg) con funzionamento garantito per 12 anni (1.000+ cicli di ricarica), in grado di immagazzinare elettricità da diverse fonti, prima fra tutte quella fotovoltaica grazie a un kit di pannelli portatili. 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here