GSE: rinnovabili per il 17,35% dei consumi nel 2016

Oltre a presentare il suo nuovo sito, il GSE ha presentato il Rapporto Statistico 2016: per il terzo anno consecutivo i risultati sono in linea con gli obiettivi europei al 2020 grazie al fatto che il 17,35% dei consumi complessivi di energia nei tre settori elettrico, termico e dei trasporti sono coperti da fonti rinnovabili.

In Italia, ogni 10 kWh consumati complessivamente per utilizzi elettrici, per scaldarsi o per muoversi, quasi 2 arrivano dalle fonti rinnovabili, con un beneficio in termini di emissioni evitate di 73 milioni di tonnellate di CO2.

Relativamente alla produzione elettrica nazionale, la percentuale coperta dalle rinnovabili è arrivata nel 2016 al 37,3%, grazie agli oltre 742.000 impianti in esercizio nel nostro Paese, per una potenza installata di 52,3 GW e una produzione di energia rinnovabile di 108 TWh.

La fonte rinnovabile più resta l’idroelettricocoprendo da sola il 39% della generazione elettrica da rinnovabili. Seguono il fotovoltaico (20%), le bioenergie (18%) e l’eolico (16%), che si attesta come la fonte rinnovabile più in crescita nel 2016.

Spostandoci al settore termico, il 19% circa dei consumi energetici proviene da fonti rinnovabili, con la biomassa solida che copre il 70% dei consumi termici rinnovabili, cui segue il contributo fornito dalle pompe di calore (25%).

Nel 2016 nel settore della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili sono stati investiti circa 1,8 miliardi di euro in nuovi impianti, che hanno attivato un’occupazione “temporanea” per oltre 16.300 lavoratori, tra diretti e indiretti, che vanno a sommarsi ai 40.000 permanenti.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.