È multi-server, centralizzato e adattabile

272
RICERCA DI SEQUENZE È possibile accedere direttamente alle sequenze dei filmati, selezionandoli sulla base di data e ora di registrazione, di eventi riconosciuti dal sistema, di segnalibri

Progetti di videosorveglianza e antintrusione specifici per ogni singolo sito produttivo, capaci di comunicare tra loro e di rimanere sempre interconnessi con la sede madre per incrementare il livello di sicurezza aziendale semplificando, nel contempo, l’intero processo di controllo. Questo l’obiettivo che nel 2012 il Gruppo Veronesi, leader italiano nella produzione di mangimi, si è posto e ha centrato grazie all’assistenza e al supporto di Reteco Srl, società del Gruppo CEIT SpA.

Impianti autonomi e personalizzati

Reteco ha realizzato una Soluzione Unified Security multisito che consente al Quartier generale a Quinto (VR), di monitorare centralmente e nello stesso momento più stabilimenti dislocati in vari punti del territorio nazionale e dotati di impianti di videosorveglianza autonomi e personalizzati: in alcuni stabilimenti, infatti, il system integrator ha perfezionato l’impianto di videosorveglianza già esistente con nuove tecnologie, mentre in altri è intervenuto realizzandolo ex novo. 110 sono le telecamere totali abilitate alla funzione di monitoraggio e multi server volti alla gestione, controllo, autenticazione e registrazione delle immagini. Per il controllo perimetrale dei siti, dove non era presente alcun impianto di sicurezza, Reteco ha scelto telecamere Axis; per la funzione di antintrusione, invece, ha implementato uno speciale sistema che utilizza ponti radio e invia allarmi sotto forma di SMS e chiamate, anche a distanza di decine di chilometri e a costo zero, e negli impianti di nuova realizzazione gli alert sono gestiti mediante pop-up video. Questa soluzione, che oggi è in fase di ampliamento e prevede l’estensione del numero delle sedi controllate e delle telecamere installate, grazie alla piattaforma Milestone XProtect presente in tutti gli stabilimenti monitorati, ha reso possibile sorvegliare anche contesti di ampie estensioni, oltre che la visione in real time delle immagini rilevate nell’area allarmata.

Condividi
Prossimo articoloMeno consumi e più Led

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here