Documentazione e norme per impianti di sicurezza

695

Blueprint“Ho bisogno dell’elenco di tutte le norme europee e italiane già recepite (compresi gli eventuali aggiornamenti), dalle quali non si può prescindere nel definire i documenti a carattere generale per la realizzazione di sistemi di sicurezza quali allarmi, sistemi TVCC, vetrate di sicurezza, sistemi di controllo accessi, porte di sicurezza in genere, mezzi di custodia (casseforti, porte corazzate, caveaux)” (F.B. Reggio Emilia).

 

Cerco solo di fare un po’ di ordine per i prodotti, gli impianti di allarme e gli impianti TVCC, l’ambito impiantistico al quale fa riferimento il lettore copre la quasi totalità dei documenti del CT79 (l’elenco completo delle norme pubblicate dal CT79 è disponibile al sito del CEI http://www.ceiweb.it/struttura/body-ws-cei-webstore.html). La serie EN 50131 copre i requisiti dei componenti dei sistemi di allarme intrusione e rapina (questo riferimento potrebbe essere utile nel caso di specifiche di componente). La Norma CEI 79-2 riguarda anch’essa i componenti dei sistemi di allarme intrusione e rapina; attualmente è in vigore insieme alle norme della serie EN 50131; a partire dalla fine del 2012 rimarranno in vigore solo le parti riguardanti quei prodotti non coperti dalla serie EN 50131 (anche questo riferimento può quindi essere utile nel caso di specifiche di componente) Per quanto concerne gli impianti di allarme intrusione e rapina, la principale norma di riferimento è la Norma CEI 79-3. I requisiti dei sistemi di trasmissione allarmi sono invece coperti dalla serie EN 50136. Passando poi ai sistemi TVCC, la serie di riferimento è la 50132 con particolare riferimento alla Norma EN 50132-7. Infine, relativamente ai sistemi di controllo accessi, le norme di riferimento appartengono alla serie EN 50133. Alcuni componenti citati dal lettore rientrano invece nelle competenze normative dell’UNI (ad esempio porte di sicurezza, casseforti, porte corazzate). (articolo di ing Angelo Baggini).

1 COMMENTO

  1. come sempre le normative ci sono e pure buone ,ma poi chi controlla che siano applicate davvero in modo correto?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here