Dal tornello alla smart city

355

Giuseppe Sala, Commissario Unico Delegato del Governo per Expo 2015 e Paolo Menuzzo, Presidente di Came Group, hanno presentato il sistema di controllo accessi dell’Esposizione Universale progettato per gestire l’ingresso degli oltre 20 milioni di visitatori attesi. Si stima infatti che nei sei mesi dell’evento ogni giorno 140.000 persone varcheranno i cancelli del sito espositivo.

Come sponsor tecnico dell’evento, Came ha sviluppato un innovativo modello di controllo accessi per la sorveglianza, il comando e la regolazione dei dispositivi di automazione degli ingressi pedonali e veicolari, dei parcheggi, dei padiglioni e delle altre infrastrutture del sito per regolare l’entrata di visitatori e operatori. il sistema di controllo accessi dovrà gestire anche picchi di 250.000 persone.

La soluzione proposta da Came si inserisce nel progetto della Digital Smart City di Expo Milano 2015 ed è stata studiata per anticipare i bisogni del territorio e lasciare in eredità alla città, al termine dell’evento, un modello tecnologico di riferimento all’avanguardia, sia per le strutture sia per le infrastrutture urbanistiche. Si tratta di un sistema in grado di dialogare con la tecnologia di controllo, sicurezza, sorveglianza e connettività.

Gli accessi perimetrali del sito saranno controllati da 250 tornelli automatici, 40 dei quali studiati per gestire l’ingresso dei disabili. La fornitura si completa con l’integrazione di automazioni per cancelli scorrevoli e per barriere stradali e con 80 dissuasori per la protezione e la selezione delle entrate perimetrali di passaggi carrai. Il sistema di controllo è monitorato anche tramite 100 dispositivi palmari.

Fulcro della piattaforma tecnologia sviluppata da Came è un nuovo tornello progettato ad hoc in grado di leggere tutti i tipi di ingresso, in formato cartaceo, QR code, RFID, NFC per consentire l’accesso dei visitatori e degli espositori anche da mobile, utilizzando smart-phone e tablet. Ciascun tornello è dotato di software per lettura biometrica che permette l’ingresso a personale abilitato.

Came svilupperà soluzioni tecnologiche specifiche anche per i padiglioni dei paesi partecipanti, sempre per agevolare gli accessi agli spazi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here